Il Bikini Vico Equense Napoli: riapre il ristorante sul golfo per un pranzo con sconcigli e ricci di mare

Il Bikini Vico Equense Napoli: riapre il ristorante sul golfo per un pranzo con sconcigli e ricci di mare

Il Bikini Vico Equense Napoli. Metti che arriva la primavera i primi raggi di sole tiepido, le giornate si allungano e la brezza ti porta alla memoria l’odore del fritto di mare proveniente dai lidi, le fughe di stressati abitanti di malandate metropoli verso il sogno di un pranzo vista mare. Ci si accontenta allora anche del classico stereotipo del ristorante “del lido” che spesso significa servizio approssimativo e cucina piuttosto scontata e mediocre. Oggi vi portiamo lontano, proponendovi un giorno o un week end all’inizio della penisola sorrentina, al Bikini di Vico Equense. Che riapre per la stagione sabato 2 aprile.

Il bikini vico equense napoli

Questo stabilimento-ristorante, costituisce lo spartiacque tra l’inizio della costiera sorrentina e il golfo di Napoli, arroccato prima del tunnel che evita l’attraversamento di Vico Equense e conduce verso Sorrento. Dal 1962 la palma simbolo del Bikini è una sorta di segnavia per la bella stagione e una vera e propria istituzione per locali e turisti.

il bikini vico equense napoli

Il Bikini, Giorgio Scarselli

Piccolo regno della famiglia Scarselli, questo moderno complesso balneare è stato capace negli anni di perseguire con originalità una tradizione di accoglienza e ospitalità che fanno parte del DNA di chi lo guida, ieri col patron Riccardo, come oggi, con suo figlio Giorgio. Fu proprio Riccardo a inventarsi circa trent’anni fa una pizzeria gourmet ante litteram, nucleo del ristorante che riapre per l’avvio della stagione sabato 2 aprile.

Ne abbiamo parlato con Giorgio Scarselli, eclettico rockeggiante, pescatore, velista, cuoco e mentore di una generazione che ha girato il mondo per tornare e partire e ritornare di nuovo. A caccia di incontri, storie e sapori.

il bikini vico equense napoli

Il Bikini, lo chef Domenico De Simone

Ci ha presentato lo chef Domenico De Simone, parlandoci del suo amore per la terra da cui proviene e da cui trae il rispetto e l’utilizzo saggio della materia prima, per piatti semplici lontanissimi da performace modaiole e barocche. Domenico ha girato cucine importanti da Heinz Beck e Niko Romito ma non smette di lavorare il suo orto come Giorgio di andare alla ricerca di materie prime e a pesca, con parallela attenzione per le stagioni e i loro frutti. Nei mesi di riposo infatti entrambi girano per mercati e cucine italiane e non, alla ricerca di sapori e incroci che rievocano a volte ricordi perduti.

Il Bikini Vico Equense Napoli

E’ il caso di un classico della costiera Spaghetti alla Nerano con zucchine e basilico dell’orto (14 euro).

Mezzi occhi di lupo di Gragnano con sconcigli del golfo

O degli originali Mezzi occhi di lupo di Gragnano – del Pastificio dei Campi – con sconcigli del golfo (16 euro) che ci fanno ritornare bambini, quando ancora non era un reato la scorpacciata di patelle sugli scogli. Tra i secondi, zuppetta di pescato all’aneto e finocchi (20) e Tracchia, patate e birra all’arancia sorrentina (16).

Un microcosmo di storie del territorio e di persone che creano identità di mare. Un mare che richiede rispetto e attenzione, come la terra che lo circonda: i monti lattari, le terrazze di limoni, le erbe aromatiche che fanno profumare questa baia. Non deve essere facile rinnovare una ricchezza così unica. Scegliere il pescato di stagione privilegiando quello locale: chi di noi sa che i calamari sono molluschi che vivono in acque fredde e dunque sarebbe meglio ordinare una frittura di paranza nei mesi primaverili ed estivi, per non mangiare i soliti surgelati buoni per ogni tavola?
Parlare con Giorgio, ascoltare i suoi ricordi è un po’ tornare indietro nel tempo, a tuffi spensierati e gozzi su cui si mangiavano ricci crudi, una lusso semplice che al Bikini si può provare anche in un solo giorno.

Il bikini vico equense napoli 2

Ci si potrebbe accontentare di una baia spettacolare ma questa famiglia dimostra di guardare lontano dando un carattere gastronomico e un servizio speciale a un luogo che vivrebbe solo della sua bellezza.
Per gli amanti del tramonto segnaliamo che da giugno ogni mercoledì ci sarà anche l’aperitivo “scalzo e crudo”. Una buona occasione per conoscere il Bikini e concedersi il lusso della bellezza e della semplicità.
Non è poco di questi tempi.

Il Bikini Strada Statale Sorrentina 145 km 13.900 , Vico Equense Tel. 081.8016222 Sito

About author

You might also like

Recensioni 0 Comments

Archivio Storico Napoli, il cocktail bar inaugura la cucina con antiche ricette borboniche

Archivio Storico Napoli, il cocktail bar inaugura la cucina. L’Archivio Storico – premium bar ormai non ha più bisogno di grandi presentazioni: dal 2013 è una delle mete più ambite …

Classifiche 0 Comments

Pastiera a Napoli per Pasqua: cinque pasticcerie dove comprare la migliore

Pasqua 2014 a Napoli. In città il periodo pasquale è una sfida senza fine tra la pastiera e il casatiello (torta salata tipica della Campania con sugna, salame, cicoli, pecorino, provolone, uova e chi ne ha più ne metta). Ora …

Dove mangiare in Costiera Amalfitana, cinque ristoranti da non perdere consigliati dallo chef Garofalo

Dove mangiare in Costiera Amalfitana. La vostra meta delle vacanze è la Costiera Amalfitana? Zona ricca di spiagge meravigliose con acqua cristallina e ristoranti eccellenti. Per orientarci nelle proposte food che si …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply