Stop alle recensioni anonime, Santanché all’attacco

Stop alle recensioni anonime, Santanché all’attacco? L’anonimato è una forma di civiltà in molti ambiti. Perché consente di potere esprimere un’opinione libera, senza subire ritorsioni o vendette. Ma questo ha un senso quando ci sono motivi particolari per garantire l’anonimato. Per esempio nel diritto di voto alle elezioni. 

In rete la questione è controversa. Perché la libertà di avere un profilo e di esprimersi senza dover rispondere delle conseguenze di quel che si scrive, comporta una libertà assoluta, senza limiti, e senza responsabilità. Il che finisce per rendere più facile gli insulti, le cattiverie, le bugie, le vessazioni. Il caso di Giovanna Pedretti (e Lucarelli e Biagiarelli) è diverso, ma si può inquadrare in un discorso simile.

Seguici sui social – Facebook e Instagram

Schiavi delle recensioni

Un ristoratore di Catania, della Fipe Confcommercio, Rosario Menza, lo dice apertamente: “Noi ristoratori siamo diventati schiavi delle recensioni“. In un sistema dominato da influencer e social, la reputazione di un locale è appesa alla tastiera di leoni senza volto. Lo ha spiegato al Gambero Rosso anche lo chef Lele Usai.

Il caso Tripadvisor

Tripadvisor è il caso più noto. Si comprano e si vendono pacchetti di recensioni con profili inventati, realizzati attraverso sistemi informatici detti bot. Spesso le recensioni sono scritte da concorrenti, rivali che diffamano il vicino. Altre volte sono scritte da totali incompetenti, che non sanno distinguere l’acqua dall’olio. Tripadvisor si è sempre rifiutata di attestare l’identità o di richiedere la pubblicazione obbligatoria dello scontrino. Il motivo è semplice. Campa sul traffico. Fa soldi con i clic, che venuto meno l’anonimato crollerebbero.

Santanché e Fipe

daniela-santanché recensioni anonime

Oggi è intervenuta anche la ministra Daniela Santanché che chiede un intervento del governo per porre fine all’anonimato. Come quest sia possibile è tutto da stabilire. La Fipe, federazione dei pubblici esercizi, applauda alla ministra e lancia un’ipotesi: collegare le piattaforme di recensioni con quelle di prenotazione online. 

Scopri le nuove aperture a Roma e Milano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*