Le migliori osterie di Mantova, dove mangiare il riso pilota, i tortelli e i bigoli

Le migliori osterie di Mantova, dove mangiare il riso pilota, i tortelli e i bigoli. Mantova è una città splendida, non considerata quanto dovrebbe, anche sotto il profilo gastronomico. Già, perché arrivando qui si scopre che ci sono piatti storici poco conosciuti fuori dalla città e che meritano invece di essere scoperti: oltre ai notissimi tortelli di zucca, ci sono il riso alla pilota, il luccio in salsa, gli agnoli in brodo, i capunsej, lo stracotto d’asino, i bigoli con la sardella, la frittata con i saltarelli (gamberi di fiume). Tra i dolci, la sbrisolona, ma anche la torta Elvezia, la torta delle Rose e l’anello di Monaco. Tra i prodotti, il salame mantovano, la spalla cotta, il panino caldo con il cotechino. Quanto al vino, la zona non è ricchissima ma è assolutamente da provare il lambrusco mantovano, che il rosso più diffuso. Questa lista prevede alcune trattorie tipiche, che si aggiungono a ristoranti più strutturati e inseriti nelle guide: tra questi ci sono la trattoria Due Cavallini, Antica Trattoria Cento Rampini, Il Cigno dei Martini, L’Ochina bianca, Caravatti, Lo scalco grasso osteria contemporanea.

Le migliori osterie di Mantova

Osteria delle Quattro Tette

Un’osteria vera, semplice, non ricostruita come molte. Arredamento spoglio, tavolacci di legno condivisi dai commensali, panche per sedersi, pavimento di graniglia e cucina casalinga, onesta e mai costruita. All’entrata trovate una volta dipinta con disegni che sembrano antichi e le quattro tette, che appartenevano poi alle due proprietarie da cui Angelo Ballasini rilevò il locale nel 1980. La cucina ha un menu non solo mantovano, appeso in vetrina, da fotografare perché non viene distribuito. In carta le specialità locali come il riso alla pilota (7,5), che non è un risotto, ma un riso sgranato e non cremoso, al dente, condito con salsiccia di maiale cotta al burro. Poi luccio in salsa con polenta (12). Tovagliette di cartapaglia e conto senza sorprese (e senza coperto). Aperto solo a pranzo, niente dehors. Osteria delle quattro tette, Vicolo Nazione 4

Da Bice la Gallina felice

Un cortiletto splendido, viene voglia di fermarsi per il pomeriggio. Personale molto cortese e alla mano, piatti di qualità e abbondanti per una cucina casalinga ma curata. Da Bice la Gallina Felice Mantova La spalla cruda di Palasona con la focaccia fatta in casa e la giardiniera (12 euro) è qualcosa che si ricorda a lungo. Ottimi i tortelli di zucca nel burro fuso (12 euro). Il tutto condito da un bicchiere di lambrusco fresco e abbondante. A pochi minuti dal centro, in una stradina tranquilla. Da Bice la Gallina felice, via Antonio Carbonati 4, tel 0376 288368

Antica Osteria ai Ranari

Osteria ricca di sapori genuini, inserita anche nelle Osterie d’Italia Slow Food. Basti qualche piatto: spalla cotta (9 euro), stracotto di cavallo, fritto di rane, lumache in umido, risotto alla pilota, bigoli al torchio (8), luccio con polenta (15). Antica Osteria ai Ranari, via Trieste 11, tel 0376328431 

Le migliori osterie di Mantova

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*