La Loggia di Villa San Michele a Fiesole riapre al pubblico: fuga in collina a pochi minuti dalla città

La Loggia di Villa San Michele a Fiesole riapre al pubblico: fuga in collina a pochi minuti dalla città

La Loggia di Villa San Michele a Fiesole. Quando il caldo della città non dà tregua, quando l’aria condizionata non basta più, non c’è altra soluzione che lasciare Firenze e andare in collina a prendere un po’ di fiato.

Fiesole è una delle mete ideali per i fiorentini, a dieci minuti dalla città garantisce sempre qualche grado di differenza e il silenzio necessario dopo una giornata faticosa. In uno dei punti più panoramici di Fiesole c’è La Loggia, il ristorante dell’hotel Villa San Michele, da poco riaperto al pubblico dopo la pandemia.

Villa San Michele, hotel unico nel suo genere, è da visitare almeno una volta nella vita per il suo panorama mozzafiato sul cupolone di Santa Maria del Fiore. Se volete fare un’esperienza al livello di un ristorante stellato, potete provare la cucina della Loggia, firmata dal giovane chef Alessandro Cozzolino.

Il menu offre due degustazioni: il primo percorso Tentazioni Toscane con piatti in omaggio al territorio fiorentino (13 0euro/ 7 portate) e il secondo Alchimie Floreali, vegetariano e primaverile (110 euro / 7 portate).

Altrimenti, in carta da provare ci sono la scarpaccia di zucchine, cenere al limone, capperi e olive (30 euro); risotto al peperone abbrustolito, cacio mugellano, salsiccia di grigio casentino e finocchietto (34 euro); fagottini ripieni di peposo, ricotta, tartare di manzo e tartufo fresco (39 euro); sogliola al lime, cremino del Mugello e riso soffiato (32 euro) e per dessert Nonna Pigna, la torta della nonna scomposta con crema e pinoli di San Rossore.

“La nostra è una cucina che aspira ad affabulare i sensi… In un armonico equilibrio tra gusto ed emozione, con rispettosa valorizzazione delle primizie toscane. Per me la cucina unisce culture, passioni e sogni” spiega lo chef Alessandro Cozzolino.

Note positive: i consigli del sommelier Silvestro Napoletano, le stoviglie disegnate dallo chef e realizzate a mano a Montelupo Fiorentino, e ultime ma non per importanza, le opere del fotografo Massimo Listri appese lungo tutto il loggiato del ristorante.

La Loggia di Villa San Michele. Via Doccia 4, Fiesole (FI). Tel. 055 5678200 / 0185 235303. Sito. Pagina Facebook. Pagina Instagram

About author

You might also like

Ristoranti gourmet a Firenze, cinque indirizzi da provare

Ristoranti gourmet a Firenze, cinque indirizzi da provare. Se volete regalarvi una serata diversa, lontano dal caos delle trattorie o dai locali affollati, potete scegliere di cenare in un ristorante gourmet, …

I ristoranti di lusso a Firenze, gli indirizzi per non sbagliare

I ristoranti di lusso a Firenze. Gli indirizzi per chi ama locali esclusivi e di classe. Ristoranti da provare almeno una volta per una serata da ricordare tutta la vita. A …

Se.sto on Arno a Firenze, a caccia della Stella con Matteo Lorenzini

Se.sto on Arno a Firenze, in cucina arriva Matteo Lorenzini. Un ristorante alla ricerca del grande salto di qualità e lo chef prodigio del panorama italiano. Lorenzini l’anno scorso fece parlare di …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply