Zona rossa, la foto della ristoratrice fa il giro del web: “Sono senza lacrime e senza più dignità”

Zona rossa, la foto della ristoratrice fa il giro del web: “Sono senza lacrime e senza più dignità”

Zona rossa, la foto della ristoratrice fa il giro del web: “Sono senza lacrime e senza più dignità”. Ristoranti chiusi in tutta Italia. La penisola si tinge di arancione e rosso (tranne la Sardegna che resta bianca) e per il settore arriva l’ennesimo duro colpo, anche in previsione della Pasqua bloccata. Una situazione drammatica descritta dalla foto che sta facendo il giro del web della ristoratrice accovacciata nella cucina del suo ristorante e accompagnata, su Twitter, dalla didascalia “Sono senza lacrime… Senza forze, senza più dignità e c’è chi parla, parla, parla…“. Cosa dire di fronte a un’immagine del genere?

La foto è stata subito ricondivisa da molti utenti, numerosi i commenti, di colleghi e non, che hanno espresso solidarietà alla ristoratrice che con un’immagine ha lanciato, seppur in silenzio, un nuovo grido di allarme. Una giovane donna nella cucina del suo ristorante, rannicchiata, affranta, devastata da quanto di brutto sta accadendo ormai da un anno, che involontariamente si fa portavoce di tanti lavoratori nella sua stessa condizione.

Non sono mancati i messaggi di conforto: “Dai forza, vedrai che presto ritornerai a mettere in funzione ogni cosa, riceverai tanto affetto da parte di tante tantissime persone! Forza, tutto passerà. Si comincia a vedere l’uscita del tunnel”, oppure “Questa immagine ti spezza il cuore”, e ancora un cliente che fa promesse in attesa di tempi migliori: “Di una cosa sono certa, noi cittadini ce la metteremo tutta per farvi rialzare non appena vi sarà possibile riaprire”. Ai commenti si sono aggiunti anche quelli dei colleghi ristoratori: “Anche noi purtroppo ci troviamo nelle stesse condizioni, ci stanno privando di tutto. Ma voglio essere ottimista sperando che tutto prima o poi rimanga solo un cattivo ricordo. Un caloroso abbraccio”. Un abbraccio virtuale che scalda il cuore, ma che purtroppo non può risolvere la grave crisi dell’intero settore.

 

[Foto copertina da Twitter @FilomenaeFrance]

About author

You might also like

Paga un caffè 50 euro, il gesto solidale in un bar di Marsala

Paga un caffè 50 euro, il gesto solidale in un bar di Marsala. Tornare al proprio bar preferito dopo mesi: chi lo ha potuto fare, stamattina non si è fatto …

Cento cose da mangiare a Roma 0 Comments

Le fettuccine porro, parmigiano, limone di Barred di Tiziano Palucci / Cento cose da mangiare a Roma

Le fettuccine porro, parmigiano, limone di Barred / Cento cose da mangiare a Roma 6. Partiamo da una fettuccina fatta a mano. I porri cotti nel forno fino a bruciarsi. …

Recensioni 0 Comments

Panina Roma, pausa pranzo veloce all’Eur (zuppe, sandwich e centrifughe di qualità)

Panina Roma, una pausa pranzo gourmet all’Eur. Una pausa pranzo leggera, ma sostanziosa, e a un prezzo contenuto. Alla fine dell’Eur, non lontano dalla fermata “Fermi” della metro b, trovate un …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply