Don pizza fritta napoletana a Roma

Don pizza fritta napoletana a Roma

Don pizza fritta napoletana a Roma. Il prossimo, dice, l’esperto pizzaiolo, “lo apriamo ad Ibiza” . Nell’attesa di un viaggetto caraibico, però, godiamoci la pizza fritta napoletana qui a Roma, per la precisione a Trastevere, in via San Francesco a Ripa: uno street food come si deve, che fa una sola cosa e la fa bene: la pizza fritta.

don vetrina

Un lungo e bellissimo bancone con i cuochi che immergono in grandi contenitori pieni d’olio bollente l’impasto.

Don pizza fritta Roma

E un bancone a muro  dove appoggiarsi e gustare la pizza.

Don pizza fritta Roma

Naturalmente, purtroppo, non manca un tocco di folclore, con salami, aglio e pomodori che pendono dal soffitto a travi, sui muri a mattoncino.

Don pizza fritta Roma

Sembrerebbe un azzardo aprire un posto che fa solo pizza fritta, in epoca salutista.

don olio bollente

Ma, si sa, gli studi sugli effetti del cibo son sempre un po’ aleatori (vedi l’ultima rivalutazione del fritto).

don vera pizza fritta

E dunque tuffiamoci senza paura in un pranzetto o cenetta a base di pizza fritta in questo bel localino tutto bianco.

Don pizza fritta Roma

L’impasto è quello noto: acqua, sale, farina e lievito. Si usano farine Caputo e di Manitoba, la lievitazione da 12 a 24 ore. Cambia il metodo di cottura: invece del forno a legna, qua ci sono grandi recipienti di metallo, chiamati foconi, nei quali l’impasto viene immerso in olio (di semi di arachide) bollente a 160 gradi.

Don pizza fritta Roma menu

Il menu di Don pizza fritta prevede sette tipi di pizze: Spaccanapoli (ricotta di pecora Romana DOP, cicoli di maiale, provola, pomodoro San Marzano DOP, basilico, pepe
Posillipo (Ricotta di pecora Romana DOP, salame napoletano, provola, pomodoro San Marzano DOP), Toledo (ricotta di pecora Romana DOP, prosciutto cotto, provola, pomodoro San Marzano DOP), Vomero (scarola saltata in padella con olive nere di Gaeta, capperi, uvetta e pinoli, provola), Chiaia (salsiccia di maiale, friarielli saltati in padella, provola), Vesuvio (pomodoro San Marzano DOP, mozzarella di bufala campana DOP, basilico, pepe), Capodimonte (salsiccia di maiale, funghi champignon, mozzarella affumicata di bufala campana DOP, pepe).

I prezzi: tutte le pizze sono disponibili in versione ridotta, Sorriso, da 4 o 4,5 euro, o grande, Oro di Napoli, da 6 o 6,5 euro.

Don pizza fritta Roma

Ma ci sono anche le pizze fritte fuori menu. Noi ne  abbiamo assaggiata una straordinaria: la Montanara, con il sugo di salsiccia. Un miracolo di morbidezza e di sapore, il paradiso dei sensi, con relativo senso di colpa, che rende il tutto ancora più eccitante.

Don pizza fritta Roma

I maestri pizzaioli di Don pizza fritta, entrambi con molte esperienze all’attivo a Napoli e fuori, sono il napoletano Maurizio Iannicelli e il milanese (che vive a Ibiza) Enrico Silanus. 

don fuori menu

Don, vera pizza fritta napoletana, via San Francesco a Ripa 103, Roma. Tel 06 581 1796. Sito  

About author

You might also like

L’Osteria Pistoia si fa in tre

I clienti affezionati hanno imparato ad apprezzare l'Osteria Pistoia già da qualche anno, a Monteverde. Un locale di design, ma non aggressivo, con una cucina tradizionale ma con spunti creativi, …

Analemma Roma, a Monti il nuovo cocktail bar con wrap e buffet ricercato (e simboli esoterici)

Analemma Roma, tel. 06481847. Ha aperto da qualche settimana a Monti, lì dove sorgeva il 2Periodico Cafè, Analemma: un nome un po’ esoterico ed evocativo per il nuovo locale che scommette sui cocktail, …

Romeow cat bistrot, a Ostiense ha aperto il locale con i gatti in libertà

Romeow cat bistrot a Ostiense. A un paio di mesi dall’annuncio dell’apertura di un neko cafè a Roma che aveva creato grande attesa, la settimana scorsa finalmente l’apertura ufficiale. Sei …

1 Comment

Leave a Reply