Dove mangiare all’aperto a Monti a Roma: dall’Asino d’Oro alle Carrette (fino alla fontana della piazzetta)

Dove mangiare all’aperto a Monti a Roma: dall’Asino d’Oro alle Carrette (fino alla fontana della piazzetta)

 

Dove mangiare all’aperto nel rione Monti a Roma. 

Qui la guida aggiornata 2017-2018 su dove mangiare e bere a Monti

Non è proprio un quartiere luminoso, Monti, stretto nelle sue stradine brulicanti di negozietti vintage e street food, ma cercando bene qualche posto per godersi un bicchiere di vino o un’amatriciana al sole si trova. Ecco cinque ristoranti (più la piazzetta) dove mangiare all’aria aperta tra dehor e terrazze a Monti.

asino d'oro

L’Asino d’oro

asino d'oro roma monti

Cucina orvietana all’Asino d’Oro, ristorante nel cuore del rione Monti guidato dallo chef Lucio Sforza, che utilizza ingredienti provenienti dal territorio umbro, dagli antipasti, tra i quali spiccano la spuma di aringhe e le lumache in umido, fino ai primi: lombrichelli con rancetto (una sorta di amatriciana con guanciale e ricotta, 12 euro), zuppa cremosa tiepida di funghi (10 euro), chitarre con pesto di fichi e pecorino (13), da gustare nel bel dehor in via del Boschetto (il pranzetto della foto, purtroppo, non si fa più).

L’Asino d’Oro, Via del Boschetto 73, Roma. Sito. Tel. 06 4891 3832

Fafiuchè

fafiuchè monti roma

Fafiuchè nasce come negozio di prodotti gastronomici e si evolve in un’enoteca con cucina piemontese e pugliese, dove potrete pranzare, cenare e fare un aperitivo con pasta con verdure, cous cous, affettati misti, fagioli, e panzanella. Tra i piatti à la carte ecco la fassona, il brasato, la bruschetta con le scaglie di cremino e formaggi accompagnati da confetture; tutto innaffiato da un’ampia selezione di vini. Se siete fortunati potrete accaparrarvi i (pochi) tavolini all’esterno.

Fafiuchè, Via della Madonna dei Monti 28, Roma. Sito Tel. 06 699 0968

La Barrique

BARRIQUE roma

La Barrique è un’enoteca ristorante in via del Boschetto. Il menu, che varia settimanalmente, comprende una selezionata scelta di piatti: dagli antipasti come le pepite di pollo su salsa di peperoni (9 euro) ai primi come i tonnarelli cacio e pepe con broccoli, fino alla millefoglie di melanzana e burrata (10) e la tartare di manzo (12 euro). Qui potrete gustare vini ricercati (molti i vini naturali) oltre a vari tipi di champagne. Fuori, su via del Boschetto, ci sono quattro tavolinetti dove bere e mangiare all’aria aperta

La Barrique, Via del Boschetto 41 Roma. Sito Tel. 06 4782 5953

Alle Carrette

alle carrette roma monti

E per chi preferisce la pizza, ecco Le Carrette, forse l’unica pizzeria buona del quartiere, a prezzi decisamente contenuti. Nel menu tra le varie pizze classiche, una moltitudine di fritti (disponibili anche a domicilio): filetti di baccalà, fior di zucchina (3,50 euro) e olive ascolane (5,50); bruschette e calzoni come il pazzo con uovo, mozzarella, alici e funghi (8 euro). Il dehor è piccolo e nascosto: si raggiunge attraversando il locale (se entrate da via Madonna dei Monti) oppure entrando da via Cavour.

Alle Carrette, Via della Madonna dei Monti 95, Roma Sito Tel. 06 679 2770

Cuoco e Camicia

cuoco e camicia roma monti

Cuoco e Camicia è un bistrot rintanato in una stradina isolata nel rione Monti, nato da un’idea dell’imprenditore Francesco Raveggi. Un assaggio del menu preparato dallo chef Riccardo Loreni: primo sale panato con salsa di melanzane e miele (9 euro), ravioli al taleggio con zucca mantovana e polpettine di salsiccia (11 euro) e cannolo di orata con carciofi con salsa di soiaTra i dolci spiccano i cannoli con gelato al pistacchio (7,5) e la crème bru╠éle╠üe alla vaniglia con pere e gelato alla mandorla (7,50 euro).

Cuoco e Camicia, Via di Monte Polacco 2, Roma. Sito Tel. 06 8892 2987

La fontana della piazzetta

(foto tratta dal sito Roma Sparita)

Il posto migliore per mangiare all’aperto a Monti, però, resta la Fontana dei Catecumeni, in piazza Madonna dei Monti. Evitando i baretti della piazza (solo roba congelata per turisti, a prezzi da turisti), si può prendere del cibo da asporto e sedersi sui gradini della vasca ottagonale in travertino, disegnata da Giacomo della Porta. Per esempio, si può prendere del buon sushi dall’adiacente Daruma Sushi. Oppure spingersi fino a via Urbana, da Zia Rosetta o da Tricolore, per un ottimo panino. O ancora, rifornirsi di farinate e focacce da Dall’Antò, in via Madonna dei Monti. 

About author

You might also like

Panino Marino a Genova, sandwich con salame di polpo e cartocci di pesce fritto con vista Porto Antico

Panino Marino a Genova. Avete voglia di una pausa pranzo veloce ma originale? Siete stanchi dei soliti tramezzini? Bene, a inizio mese ha aperto un nuovo localino in piazza Caricamento, …

Dove mangiare e bere a Trastevere, guida sincera alla rinascita di un quartiere tra botteghe e ristoranti tourist-free

Dove mangiare e bere a Trastevere: i migliori ristoranti. È uno dei quartieri storici di Roma, tra i più amati dai turisti. E questo rende difficile schivare le molte trappole che negli …

Monk Club a Roma, dalle ceneri della Palma nasce il giardino di Portonaccio con musica, campo di basket e i panini del Grandma Bistrot

Monk Club a Roma. Pensavate di averle viste tutte, le attrattive di questa estate romana. Lungotevere, Città dell'Altra Economia, Villa Ada e Roma Vintage: ma non è finita qui. Ecco …

1 Comment

Leave a Reply