Gusto in viaggio: pizzoccheri alle cozze

Gusto in viaggio: pizzoccheri alle cozze

Sarà perché ultimamente la mia vita è in continuo fermento e in meno di una settimana ho fatto avanti e indietro dal sud al nord della nostra magnifica penisola, anche il mio gusto è diventato viandante e così, a Milano, patria dei ristoranti più sorprendenti del momento, del gusto e della ricerca, ho lasciato che la fantasia, spinta da una vena di originalità, si concedesse il lusso di abbinare un ingrediente tipico della Valtellina, i pizzoccheri, con un altro vagamente più spostato al sud, la cozza.
Il risultato è stato divertente e con lo stesso mood lo ripropongo a voi oggi, ben sapendo che, se non voleste osare così tanto, questa ricetta si presta altrettanto bene ad essere eseguita con la pasta, ma mi raccomando, trafilata al bronzo!
Ingredienti:


Cozze 500 g; pizzoccheri 400 g; pomodorini 200 g; peperone 1; sedano una costa; aglio uno spicchio; peperoncino fresco; basilico; olio, sale.

Preparazione:

In un tegame portate dell'acqua salata a bollore e cuocete i pizzoccheri come della comune pasta. Scolateli molto al dente (per tre quarti del tempo indicato sulla confezione).


In una padella capiente mettete le cozze e aggiungete un bicchiere d'acqua, coprite la padella con un coperchio e portate ad ebollizione.
Il consiglio in questo caso e di non far cuocere le cozze ma attendere che si aprano e poi eliminare il guscio e tenere il mitilo appena scottato da parte per aggiungerlo al resto del condimento solo nell'ultima fase della cottura.
Mantenete l'acqua di cottura delle cozze per mantecare la pasta.


Preparate una padella antiaderente abbastanza capiente, versate un fondo di olio e fate rosolare il sedano, lo spicchio d'aglio intero e il peperone tagliato a dadini. Cuocete per circa 5 minuti. Rimescolate e salate solo a fine cottura. Eliminate l'aglio.


Tagliate i pomodorini in due e aggiungeteli nella padella con il sedano ed il peperone, fate saltare appena e aggiungete i pizzoccheri, rimescolate e aggiungete le foglie di basilico, il peperoncino fresco e le cozze.

Mantecate il tutto con l'acqua di cottura delle cozze fin quando la pasta non avrà raggiunto la cottura desiderata.

Servite caldo in ciotole capienti e aromatizzatelo con un filo di olio di oliva a crudo e del prezzemolo.

Buon appetito!

About author

You might also like

A Bottura il Nobel per la gastronomia? Ma quale Nobel: ci siamo cascati anche noi (e Matteo Renzi)

Ci siamo cascati anche noi. Nel Nobel della gastronomia. Che non esiste (noi l’avevamo messo tra virgolette, naturalmente, ma non è una scusante). Ma più di tutti ci è cascato …

Il manifesto del recensore incappucciato, il coraggio (di Visintin) di non metterci la faccia

Il manifesto del recensore incappucciato Con Valerio M. Visintin, il critico di Milano del Corriere della Sera, Puntarella Rossa ha una lunga consuetudine. Ha ospitato alcuni suoi articoli, non di rado al …

Sfornando Roma bakery gluten free, pizza romana e arancine siciliane per celiaci all’Appio (e laboratorio a Ciampino)

Sfornando Roma forno gluten free. Tel 3406848031. Apre a Roma, sotto l’insegna “senza glutine”, una nuova pasticceria-panetteria che mette insieme la cultura gastronomica romana con lo street food palermitano. Sfornando gluten …

1 Comment

  1. marlene
    novembre 25, 18:42 Reply

    Sento quasi il profumo di questa splendida ricetta, spero di riuscire a trovare gli ingredienti perché domani la voglio provare. Grazie per l'ispirazione|||

Leave a Reply