Dalla Sicilia con furore: Calamari ripieni

Le abitudini sono dure a morire, cosi ritrovandomi ancora una volta nella mia soleggiata terra e più in particolare nella bella località di mare, scenario incantato della mia infanzia, non posso fare a meno che prendere la vecchia bicicletta e iniziare un giro affascinante tra le viuzze strette con in fondo una striscia azzurra di mare: profumi di cipolla soffritta e sugo fresco di pomodoro mi prendono per il naso, tavolate di legno su cui pomodori spaccati a metà si seccano al sole, basilico che risplende di un verde raro e melanzane di un viola cosi delicato da commuovere la vista. Mi addentro nel mercato e finalmente trovo ciò che cercavo. Non posso offrirvi il viaggio ma posso provare a donarvi sapori e sensazioni ripetibili ovunque voi siate.
Dunque, lettore mio, seguimi e prova, forse un po' di sogno arriverà anche a te!


Ingredienti:

4 Calamari; Pangrattato 100 g; Pecorino grattugiato 50 g; Pinoli 25 g; Capperi 25 g; Pomodorini 100 g; Olio evo; Aglio; Sale; Pepe; Basilico.

Preparazione:


Pulite i calamari e separate il corpo dalla testa. Staccate i tentacoli e riduceteli a piccoli pezzi.

In una ciotola mettete il pangrattato, i pinoli, i capperi dissalati, i pomodorini tagliati a piccoli pezzi con la loro acqua di vegetazione, il formaggio grattugiato e i tentacoli del calamaro. Irrorate di olio e impastate con le mani aggiungendo l'olio a filo fino a quando l'impasto non risulterà omogeneo, salate e pepate a piacimento.

Ora non resta che imbottire i calamari.

Terminata questa operazione sigillate i calamari con uno stuzzicadenti e saltateli velocemente in padella con olio di oliva e dell'aglio in camicia.

Non appena avranno preso colore da entrambi i lati sistemateli in una teglia e infornateli a 170° per dieci minuti.

Serviteli e gustateli ancora caldi , irrorati dal loro stesso sughetto.

Buon appetito!

2 Commenti

  1. mi è venuta l'acquolina solo a leggere la ricetta!! la proverò e ti farò sapere com'è stato il mio risultato.

  2. Che bontà! Sono entusiasta della rubrica di Alessia xchè è originale e antica al tempo stesso.  Vi auguro tanto successo. Marcella

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*