Gelato a Roma: the best of

Gelato a Roma: the best of

Gelaterie sconsacrate, come il disco dei Virginiana Miller. Gelaterie sconsacrate, come la nostra nuova rubrica, curata da Maddalena Libertini, in arte Dida. Esperta, appassionata, ossessionata da gelati, coni e sorbetti. Gelaterie sconsacrate, perché Puntarella ha il senso del sacro ma ama anche profanare. Entrare, assaggiare, leccare, valutare, consacrare nuovi posti sconosciuti e fuori dal solito giro dei blog, confermare certezze consolidate e sconsacrare falsi miti troppo celebrati. E allora eccoci qui, con la prima puntata fresca di gelatiera. Una summa del meglio che, a sindacabile ma autorevole parere della nostra Dida, offre Roma:  A voi la lettura e ovviamente il giudizio: con lodi e critiche, ma soprattutto suggerimenti e segnalazioni (p.r.)

 

Top Quality
Gelateria dei Gracchi

Prati
Via dei Gracchi 272
Gelateria naturale

C’è qualcuno che lo chiama solo “il maestro”. Di certo in questi anni la Gelateria dei Gracchi si è conquistata sul campo la fama di qualità e di bontà dei suoi gelati e ha contribuito anche all’educazione al gusto in questa materia. Apprezzabile la comunicazione chiara degli ingredienti per chi ha intolleranze, peccato le porzioni da nouvelle cuisine.

Top Location
Neve di latte
Flaminio
via Luigi Poletti 6
Gelateria naturale

Neve di latte entrerebbe di diritto nelle nuove aperture, visto che ha fatto la sua comparsa solo a metà giugno. Si iscrive anche nella nouvelle vague della zona Flaminio innescata dal Maxxi. Il gelato promette bene, e ci torneremo, ma quello per cui più ci fa piacere segnalarla ora è che finalmente una gelateria dismette quegli arredamenti anonimi che sono tutti variazioni sul tema dell’ovvio optando per un design curato nei dettagli.

Top Chocolate
Il Gelato
Laurentina, Aventino, Centro
via dell’Aeronautica 105, v.le Aventino 59, piazza Monte D'Oro 91/92
Gelateria naturale

Con l’apertura a piazza Monte d’Oro Il Gelato copre strategicamente tre zone di Roma che ne sentivano decisamente il bisogno (ci sono altri punti vendita a Casal Palocco, Ostia e al Torrino che però non abbiamo testato personalmente). Qui si sposa filosofia della pallina di gelato anche per le confezioni da portare a casa. Notevole la varietà dei cioccolati, in particolare dei puri versione sorbetto.

Top Creatività
Vice
Gregorio VII
Via Gregorio VII 385
Al Settimo Gelo – Mazzini
Via Vodice 21/a
Gelaterie naturali

Molti dei citati in questo elenco propongono gusti altrettanto originali e creativi, così come queste due gelaterie potrebbero essere considerate solo per la qualità dei loro gelati. Consentiteci di premiarle con due motivazioni a titolo del tutto personale: Vice per aver dato vita a un gusto un po’ inutile qual è l’ananas con la semplice aggiunta della menta fresca e Settimo Gelo perché da sempre scova frutti e gusti semisconosciuti o di cui si era persa memoria.

Top Tradizione
Fassi
Esquilino
Via Principe Eugenio 65
Gelateria artigianale

Il Palazzo del Freddo è un’istituzione. Tra gli ultimi avamposti della storia dell’Esquilino, fa tenerezza la sua resistenza all’assedio dei negozi di cianfrusaglie e alla spersonalizzazione del quartiere. Meriterebbe solo per questo, ma anche il gelato mantiene un buono standard e i sanpietrini sono sempre una garanzia.

Top Gelateria di quartiere
Millenium
Prati/Cipro
Piazza S. Maria delle Grazie 2/a
Gelateria artigianale

Questa non è una semplice gelateria, perché Nicola non è un semplice gelataio. C’è un via vai di turisti dato che si trova sulla strada per i Musei vaticani, ma Millenium è soprattutto un punto di riferimento per il quartiere. Ultima novità zenzero e cannella in abbinamento al sorbetto di cioccolato.

Top Romane
Ciampini
Centro
Piazza S. Lorenzo in Lucina 29
Gelateria artigianale

Lo scegliamo in rappresentanza di quei locali per i quali il gelato non è il core business ma che lo fanno in modo più che dignitoso. Questo storico bar ha dalla sua anche la posizione, in una piazza che è un piccolo salotto romano, e la mancanza di una vera concorrenza (almeno fino all’apertura di Piazza Monte d’Oro). Minor scelta di gusti rispetto a Giolitti, ma una qualità costante e coni più buoni.

Top Periferia/Fuori dal Centro
Gori Gelato
Montesacro
Piazza Menenio Agrippa 8b/8c
Gelateria naturale

Continuando sulla Nomentana si ha l’impressione di essere in quelle zone di Roma che sembrano terra di nessuno. Sarà per questo che Gori Gelato fa venire in mente l’ultima oasi prima del deserto. Gelati naturali, varietà, cortesia, locale non grande ma con qualche posto a sedere dentro e fuori, quel pizzico di lentezza caratteristico di questo tipo di gelaterie, non manca nulla.

Top Catene
Grom
Centro
Via della Maddalena 30/a
Gelateria naturale

Di Grom abbiamo scritto molto: ne abbiamo salutato l’apertura a Roma; poi, per non farli riposare sugli allori, gli abbiamo rifilato una bocciatura; infine abbiamo incassato la cortese replica di Federico Grom. A dimostrazione della fiducia che accordiamo a questo marchio che abbiamo sempre apprezzato (ma dal quale ci aspettiamo molto) una segnalazione di incoraggiamento a migliorare come c’è stato promesso.

Qui la "filosofia" di Dida

 

About author

You might also like

Il Catanese, dolci e granite dalla Sicilia

Inaugurata il 10 maggio al posto di Mizzica 2, la pasticceria Il Catanese vanta specialità tutte siciliane. O meglio, catanesi. Sì, perché non troverete le arancine ma gli arancini, e …

Crudo e mangiato Roma, il gelato crudista senza cono e coppette

Crudo e mangiato Roma, gelateria crudista.  Crudo e Mangiato aveva già aperto a gennaio scorso in via della Lega Lombarda, ma solo in fase sperimentale ed ha ufficialmente inaugurato il 7 maggio. …

Eventi 0 Comments

Gelatomix a Bologna, cocktail a base di gelato e punch cubano in piazza Re Enzo

Gelatomix a Bologna. Resistere alla calura estiva facendo incetta di coni e coppette, e sorseggiando cocktail (alcolici o no) rigorosamente a base di gelato. L’iniziativa è del Museo Tolomeo che in …