Mangiare e dormire in provincia di Siena: vivere la Toscana tra prodotti locali, cantine e ospitalità

Mangiare e dormire in provincia di Siena: vivere la Toscana tra prodotti locali, cantine e ospitalità

Mangiare e dormire in provincia di Siena. Per chi decidesse di trascorrere una vacanza all’insegna del made in Italy, la varietà paesaggistica della nostra penisola ha davvero tanto da offrire, anche all’interno della stessa regione. Basta pensare alla Toscana che dalla Lunigiana alla Maremma, dalle colline fiorentine a quelle del senese, dalle lunghe spiagge della Versilia a quella più frastagliate e selvagge dell’Argentario regala tantissimi posti da scoprire (e non basterebbe una sola estate per ammirarli tutti!). È per questo che dopo avervi portato alla scoperta delle strutture toscane, abbiamo deciso di stilare una mini guida raccontando un’area ben precisa, quella della provincia di Siena. Ci sono resort di lusso, con tanto di ristoranti stellati all’interno, ma anche agriturismi più rustici e familiari, per vivere l’essenza della Toscana più vera: un po’ per tutte le tasche. E naturalmente, la cucina è protagonista: materie prime invidiabili e vini che raccontano il territorio.

Ecco la nostra lista, in ordine casuale, di posti che vale davvero la pena visitare (in ogni periodo dell’anno).

Mangiare e dormire in provincia di Siena

Agriturismo San Galgano

agriturismo san galgano siena

Foto pagina Facebook Agriturismo San Galgano

Siamo a Chiusdino, piccolissimo borgo medievale a metà strada tra Siena e il mare, che dalla sua collina guarda le valli circostanti. A una manciata di chilometri dalle mura del centro storico, si scorge un viale di cipressi e dopo averlo percorso davanti a voi appare San Galgano: l’abbazia sconsacrata senza tetto è uno spettacolo suggestivo e indimenticabile. A pochi metri di distanza, su una collinetta, l’eremo di Monte Siepi, con la spada della roccia. Per chi si trovasse a passare da queste parti, c’è l’Agriturismo San Galgano, la cui proprietà si estende per circa 500 ettari di terreni, prati e boschi. Gestito dalla famiglia Fineschi, conta al suo interno 12 camere e qualche appartamento, in stile rustico ma con arredi moderni e curati, e un biolago in cui tuffarsi e rilassarsi. Sia per gli ospiti che soggiornano che per quelli di passaggio, c’è il ristorante Antico Tempio che propone una cucina tradizionale toscana autentica: taglieri di formaggi e salumi locali e crostini con fegatini, primi piatti come pappardelle al ragù di cinghiale e secondi soprattutto di carne. Per una pausa pranzo più veloce, o una merenda, c’è il Bar della Trattoria, sempre all’interno della struttura.

Agriturismo San Galgano. Strada comunale di San Galgano, Chiusdino (SI). Tel. 0577 756366. Sito. Pagina Facebook

Il Patriarca

Il Patriarca Chiusi

Foto pagina Facebook Il Patriarca

Ci spostiamo dalle parti di Chiusi. Qui c’è Il Patriarca, hotel 4 stelle all’interno di una residenza nobiliare del XIX secolo. Oltre alle 22 camere, qui troverete un grande parco di 4 ettari tra pini e cipressi secolari con piscina e due ristoranti. La Taverna è quello più informale, dove assaggiare una cucina tradizionale toscana; I Salotti (aperti da maggio a ottobre), stella Michelin dal 2005 e guidati da Katia Maccari, offrono un’esperienza che unisce la cultura del territorio e la creatività della chef, il tutto accompagnato da una carta di vini di oltre 3.000 etichette. All’interno degli ambienti dei Salotti è anche possibile immergersi in degustazioni di prodotti tipici e delle aziende a km 0 della proprietà. Infine, Il Patriarca propone una caccia al tartufo tra le colline toscane in ogni periodo dell’anno.

Il Patriarca. Strada Statale 146, località Querce al Pino, Chiusi (SI). Tel. 0578 274407. Sito. Pagina Facebook

Borgo Santo Pietro

borgo santo pietro siena trattoria sull'albero

Foto sito Web Borgo Santo Pietro

Torniamo nel comune di Chiusdino, località Palazzetto, dove un tempo c’erano solo colline, oggi sorge un boutique hotel a 5 stelle, il relais Borgo Santo Pietro di Claus Thottrup e della moglie Jeanette, all’interno di una tenuta di 120 ettari che comprende anche, un centro benessere olistico, 20 tra stanze e suites (comprese le ville con piscina privata) e due ristoranti. Il lusso è chiaramente il grande protagonista: poltrone di pelle a effetto antico vicino ai camini, composizioni floreali fatte con fiori freschi colti dal giardino, pezzi di antiquariato ricercati, letti fatti su misura e affreschi dipinti a mano. Entrando da Borgo Santo Pietro si viene accolti dalla filosofia “dalla Terra al piatto”: qui, con il latte munto dalle pecore della tenuta, si producono formaggi e yogurt; ma ci sono anche polli, galline, alpaca e api; oltre all’orto, alla produzione di erbe spontanee e ai vigneti. Prodotti che poi ritorniamo nei piatti del ristorante stellato Meo Modo (il cui gemello si trova a Firenze ed è la Bottega del Buon Caffè, anche questo 1 stella Michelin) e della Trattoria sull’Albero, costruita intorno a una grande quercia, che offre una cucina toscana moderna, ai quali possono accedere anche gli ospiti esterni. La struttura è aperta stagionalmente, da aprile fino alla fine di ottobre. 

Borgo Santo Pietro. Località Palazzetto 110, Chiusdino (SI). Tel. 0577 751222. Sito. Pagina Facebook

La Bandita

La Bandita Townhouse Pienza

Foto profilo Instagram La Bandita

“Il fascino della vita quotidiana in un piccolo centro storico”. Si presenta così La Bandita, boutique hotel di 12 camere nel suggestivo centro storico di Pienza. La struttura si inserisce perfettamente con l’atmosfera rinascimentale del paese: l’esterno, infatti, non è stato quasi ritoccato. Passare qualche giorno alla Bandita significa immergersi nella vita quotidiana del paese, oltre a godere della cucina del ristorante: il Townhouse Caffè, wine bar e cucina a vista, propone agli ospiti prodotti del territorio, con qualche dettaglio internazionale. In carta possiamo trovare la Tartare di Chianina con wasabi in agrodolce, citronella, zenzero, peperoncino e coriandolo, Gnocchi con asparagi e ricotta, Tagliolini al ragù di anatra, Filetto di Chianina con millefoglie di patate, mostarda di tartufo, asparagi e pancetta croccante. Da non perdere, tra i dolci, Cioccolato e Lagavulin cremeux con caramello salato e gelato alla cannella.

La Bandita. Corso Il Rossellino 111, Pienza (SI). Tel. 0578 749005. Sito. Pagina Facebook

Agriturismo La Sovana 

La Sovana Sarteano Siena

Foto sito Web La Sovana

Vigneti, uliveti e boschi circondano l’Agriturismo La Sovana, un casale storico all’interno di una tenuta che si estende per 22 ettari. Qui dal 1992 la famiglia Olivi (che dal 2000 ha aperto anche l’azienda vitivinicola Le Buche, della quale si possono assaggiare i vini e dove fare degustazioni) attende i loro ospiti all’interno di una struttura rustica tipica della regione: pietra e travi in legno, mobili antichi e camere accoglienti. Tra un tuffo in piscina e una cooking class, si può mangiare al ristorante: pasta fresca, prodotti locali (molte delle erbe e dei vegetali di stagione freschi provengono direttamente dal loro orto, la famiglia Olivi produce anche l’olio) e per colazione marmellate di propria produzione.

La Sovana. Strada provinciale SP 478 di Sarteano – km 1.6 Sarteano (SI). Tel. 0578 274086. Sito. Pagina Facebook

Fattoria San Martino

Fattoria San Martino Montepulciano

Foto sito Web Fattoria San Martino

Tra le mete da non perdere in provincia di Siena c’è Montepulciano, borgo medievale che da sempre è un grande richiamo per turisti italiani e non. A 800 metri dal borgo, merita una sosta la Fattoria San Martino dove ad accogliervi ci sono Karin Lijftogt e Antonio Giorgini che hanno ricavato dal primo e secondo piano di una villa del ‘700 sei camere. Il soggiorno qui è stato ribattezzo “Slowlife Hideaway”: rallentare, nascondersi, godersi la quiete e l’ospitalità di questa coppia. E cosa si mangia? Dalla colazione, con prodotti biologici freschi e a km 0, al ristorante – che sposa la stessa filosofia – dove vengono serviti piatti vegetariani e vegani (si organizzano anche corsi di cucina), all’interno di un menu che cambia ogni giorno e in accompagnamento a una carta di vini biologici e biodinamici.

Fattoria San Martino. Via Martiena 3, Montepulciano (SI). Tel. 0578 717463. Sito. Pagina Facebook

Lupaia

Lupaia Torrita di Siena

Foto sito Web Lupaia

Lupaia, in zona Torrita di Siena, nasce da una casa padronale che risale addirittura al 1622. Oggi è diventata un rifugio nel cuore della Toscana, circondata da ulivi, vigneti e paesaggi unici. Un piccolo borgo composto da cinque casolari in pietra, al cui interno troviamo 12 camere rustiche ma eleganti e suite. Dal dormire al mangiare: il ristorante delle Lupaia, con la sua cucina aperta, è il cuore della struttura. Qui gli ospiti possono godere delle cene a quattro mani preparate dalla brigata, con tanto di erbe e vegetali che arrivano direttamente dall’orto della tenuta.

Lupaia. Località Lupaia 74, Torrita di Siena (SI). Tel. 0577 1917066. Sito. Pagina Facebook

Borgo San Felice

borgo san felice poggio rosso castelnuovo berardenga

Foto sito Web Borgo San Felice

Per chi ha deciso di concedersi una vacanza di lusso e benessere, Borgo San Felice è la meta che non può mancare nel proprio itinerario. Siamo nei pressi di Castelnuovo Berardenga: un albergo diffuso (dal 1992 unica Dimora Relais & Chateaux nel Chianti Classico) fonde l’eleganza delle storiche dimore toscane con le bellezze della campagna tutta intorno. Ci sono 29 camere, 31 suites e due ville (queste ultime a pochi passi dal borgo). A completare l’offerta, una proposta ristorativa davvero ampia: il ristorante 1 stella Michelin Poggio Rosso, nato dalla collaborazione tra l’executive chef Juan Camilo Quintero e lo chef Enrico Bartolini; l’atmosfera conviviale dell’Osteria del Grigio con la sua originale interpretazione della tradizione toscana; il Bar Archi all’Aperto per pranzi più veloci e aperitivi. E se tutto questo non fosse sufficiente, c’è anche la Botanic Spa, per un’esperienza rigenerante e di relax.

Borgo San Felice. Località San Felice, Castelnuovo Berardenga (SI). Tel. 05773964. Sito. Pagina Facebook

Tenuta di Mensanello

tenuta mensanello colle val d'elsa siena

Foto sito Web Tenuta di Mensanello

Un borgo agricolo, con fattoria e agriturismo su una collina che guarda la Val d’Elsa: Tenuta di Mensanello offre ai suoi ospiti un’esperienza di vita agreste. Camere e appartamenti ricavati all’interno degli edifici che un tempo erano locali agricoli, piscina, corsi di cucina (si impara a fare anche i pici!), degustazioni, picnic ed escursioni. Il ristorante, all’interno del borgo è aperto anche agli ospiti esterni, ha una sala interna e una grande veranda all’aperto con vista direttamente sulla campagna. I prodotti del territorio sono naturalmente protagonisti: ci sono i salumi della tenuta, così come il loro olio, le loro birre artigianali e i loro vini. Il menu tipicamente toscano è fisso e varia di giorno in giorno a seconda delle stagioni e della disponibilità delle materie prime.

Tenuta di Mensanello. Località Mensanello 34, Colle di Val d’Elsa (SI). Tel. 0577 971080. Sito. Pagina Facebook

Locanda Quattro Vesta 

Locanda Quattro Vesta San Casciano dei Bagni Siena

Foto pagina Facebook Locanda Quattro Vesta

Per un’evasione nella campagna toscana, in un territorio tutto da scoprire (siamo a San Casciano dei Bagni, che fa parte del circuito dei borghi più belli d’Italia), troviamo la Locanda Quattro Vesta, un’ampia struttura che comprende un B&B (ci sono sei camere matrimoniali, pavimento di cotto, travi a vista in legno e mobili di antiquariato), un grande giardino con piscina, il ristorante e la cantina. Come in molte altre strutture, i prodotti proposti a tavola arrivano dall’orto, che vanno a unirsi a carni e pasta in un viaggio nella tradizione culinaria toscana. E per gli amanti del vino, è d’obbligo una visita alla cantina, suddivisa in due percorsi: da una parte c’è una selezione di piccoli produttori italiani, dall’altra ci sono etichette legate al territorio che vanno dai nomi più blasonati fino alle realtà meno conosciute della zona. Chicca finale, gli ospiti possono godere di un selezione di tè e distillati, in accompagnamento a pasticceria secca e cioccolatini di produzione propria.

Locanda Quattro Vesta. Via della Crocetta, San Casciano dei Bagni (SI). Tel. 0578 075535. Sito. Pagina Facebook

La Pietriccia

La Pietriccia Chianciano Siena

Foto sito Web La Pietriccia

Un agriturismo a gestione familiare che da azienda agricola è diventato, nel 1988, un luogo di ospitalità genuina. Una struttura in pietra bianca sulla collina, un vero podere toscano dove la famiglia Mazzetti continua a portare avanti le produzioni agricole e il lavoro della terra, a cui si sono aggiunti negli anni servizi di ristorazione. Gli ospiti possono scegliere tra camere e appartamenti dall’arredamento semplice e senza fronzoli. Il ristorante della Pietriccia propone piatti in linea con la struttura: dolci fatti in casa, cornetti artigianali caldi, succhi e marmellate; a cena, invece, è sempre disponibile un menu fisso. I prodotti arrivano soprattutto dall’azienda agricola, altrimenti da piccoli produttori e contadini locali. Tra i vari servizi offerti ci sono anche corsi di cucina, escursioni trekking e in bici, passeggiate a cavallo, degustazioni.

La Pietriccia. Via Madonna della Rosa 121, Chianciano Terme (SI). Tel. 347 8919001. Sito. Pagina Facebook

 

Mangiare e dormire in provincia di Siena

[Foto copertina sito Web Lupaia]

 

 

Puntarella Rossa esiste dal 2009 e dal primo giorno non accetta soldi e contributi da ristoranti.
Se vuoi un’informazione sempre più libera e indipendente, sostieni Puntarella Rossa con una donazione.


About author

You might also like

Spaghetti alla belladonna invece della puttanesca, il food nell’era del politically correct

Spaghetti alla belladonna invece della puttanesca, il food nell’era del politically correct.  Da qualche anno, gli storici spaghetti alla puttanesca stanno subendo un lento ma inesorabile esilio. Ma l’implacabile turn …

Coronavirus, i ristoranti cinesi e gli all you can eat non sono pericolosi: ecco perché

Coronavirus, i ristoranti cinesi e gli all you can eat non sono pericolosi. E’ il messaggio che patron e associazioni di categoria stanno lanciando nelle ultime ore. Fra questi c’è …

Zona gialla in Lombardia e Lazio dal 1 febbraio, la gioia sui social

Zona gialla in Lombardia e Lazio dal 1 febbraio, la gioia sui social. Sembrava passato un secolo (era il 13 dicembre 2020 quando tornava in zona gialla), l’epoca lontana nella …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply