Le migliori enoteche di Napoli, da Chiaia al Centro Storico i nostri wine bar con cucina preferiti

Le migliori enoteche di Napoli, da Chiaia al Centro Storico i nostri wine bar con cucina preferiti

Le migliori enoteche di Napoli. Non c’è nulla di meglio per cominciare il weekend: un calice di vino, preferibilmente rosso, è il miglior prologo delle serate del fine settimana. Precena, fra le 19 e le 20.30, i winebar della città partenopea si riempiono di ragazzi e non solo. Ogni locale ha la propria clientela, la propria generazione sia di gente ché di vini.

Le migliori enoteche di Napoli

CHIAIA

Vinarium

Nella salita di Piazza dei Martiri, sulla sinistra ritroverete uno dei locali più frequentati della zona. Non solo dalle 12 alle 15.30, orario solito per chi va in pausa, ma anche dalle 18.30 all’1.30 per chi ha voglia di farsi un aperitivo, una cenetta o un postcena. Insomma, il Vinarium è l’ideale anche per passare tutta la serata. Per quanto riguarda il bancone, i calici di vino partono dai 3.50, per una Falanghina o un Aglianico ad esempio, fino ai 10 euro per qualche bottiglia da 60/70 euro come Barolo e Sassicaia. Essendo anche ristorante, potrete chiedere per 15 euro un tagliere per due persone composto da salumi spagnoli, formaggi e prosciutto d’anatra. Molto particolare, se accompagnato col vino giusto.

Vinarium, Vico Santa Maria a Cappella Vecchia 7, Napoli – 0817644114 – sito web

CENTRO STORICO

Bucopertuso

Piccolo, ma funzionale. Bucopertuso tende a sponsorizzare i vini della propria regione, senza però eliminare del tutto anche gli internazionali come un buon Merlot. I prezzi dei calici sono bassi, si parte dai 2 euro per una Falanghina, o un Aglianico, fino ad arrivare ai 4 euro per un Greco di Tufo oppure un Aglianico più invecchiato. Per quanto riguarda la clientela, il locale è frequentato da ragazzi sui 25/26 fino ad un massimo di 45, raramente si arriva ai 50.

Bucopertuso, Via Paladino 21, Napoli – 3287784960 – Pagina Facebook

CENTRO STORICO

Libreria Berisio

Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18 veste i panni di una semplice libreria del Centro Storico, ma dalle 18 in poi la trasformazione inizia e i libri diventano bottiglie di vino. Fino all’una e trenta potrete ascoltare della buona musica e bere per 5/6 euro un calice di vino (Pecorino, Negroamaro, Vermentino), ma anche continuare ad acquistare libri. Il servizio non è dei migliori, ma il locale è molto suggestivo.

Libreria Berisio, via Port’Alba 28-29, Napoli – 0815499090 – Pagina Facebook

VOMERO

Archivio Storico

Senza alcun dubbio il più chic, il più glamour, il più assortito. L’Archivio Storico brilla al centro del Vomero, dalla mattina fino a alla notte, per chi voglia fare colazione e chi invece semplicemente bere un calice di vino, uno fra più di 150 bottiglie. L’assortimento è da capogiro, la dedica al Regno delle Due Sicilie è attraente. Potrete accompagnare il vostro vino con una fetta di carne, un tagliere o quel che il menu vi propone. Tutto buono, così come i cocktail particolari proposti dal bancone. Prezzi un po’ sopra la media, ma giustificati.

Archivio Storico, via Alessandro Scarlatti 30, Napoli – 08119321922 – sito web

CHIAIA

Enoteca Belledonne

“Parliamo del winebar o dell’enoteca?”, la domanda del proprietario spiega da subito come funziona il Belledonne. Il winebar del vicoletto Belledonne è aperto tutti i giorni fino alle 2 di notte, frequentato dai più giovani ai più maturi. I prezzi sono davvero per tutti, si parte da un calice di Aglianico di 5 euro fino ad arrivare 8 euro. Il range delle bottiglie invece vai dai 15 euro ai 200 euro, per un Sassicaia. Per quanto riguardo la versione Enoteca, gli orari sono fondamentalmente uguali visto che il locale è lo stesso, ma ufficialmente è in funzione fino alle 20. Potete acquistare anche tramite il sito web.

Enoteca Belledonne, vico Belledonne a Chiaia 18, Napoli – 081403162 – sito web

About author

You might also like

Sorry, no posts were found.