Napoli Pizza Village 2018, dalla Pascalina di Don Peppe alle specialità fritte di Zia Esterina Sorbillo

Napoli Pizza Village 2018, dalla Pascalina di Don Peppe alle specialità fritte di Zia Esterina Sorbillo

Napoli Pizza Village 2018, dieci giorni per cinquanta pizzerie. Mancano ormai poche ore all’inizio dell’ottava edizione del Napoli Pizza Village sul lungomare più famoso d’Italia. Cinquanta pizzerie proporranno al pubblico una propria specialità in onore di uno dei patrimoni dell’Unesco.
Da oggi, venerdì 1 giugno, fino al 10 giugno, sarà quindi possibile prendere parte al NPV, un evento in cui oltre alla possibilità di assaggiare le specialità dei tanti ristoranti, sarà anche possibile ascoltare della musica live.

Ingresso e concerto gratuito, il ticket Menu  è invece possibile acquistarlo sia online, per saltare la fila, sia presso una delle 24 casse della Rotonda Diaz. Con il ticket potrete godere, presso uno degli stand da voi scelti, di una Margherita/Marinara oppure della Specialità, una bibita (Coca Cola, birra o acqua), un dolce (graffa o gelato) e infine di un caffè, oppure delle caramelle.

Ogni pizzeria, quindi, porterà con sé il proprio cavallo di battaglia, una Specialità del pizzaiolo. Fra queste, spicca la Pascalina di Don Peppe, risultato di un progetto portato avanti dall’Istituto dei Tumori di Napoli Fondazione Pascale. Fatta con farina di frumento tipo 1, friarelli campani, pomodorini San Marzano, olive di caiazzo, noci, aglio, olio extra vergine del Cilento e peperoncino, in linea con la dieta mediterranea per la prevenzione dei tumori.

Oltre alla Pascalina, fra le più famose e suggestive, ritroviamo: la Pizza Tarallo Fritta di Zia Esterina Sorbillo che, in accordo con Leopoldo, ha creato questo nuovo ripieno di provola, tarallo classico napoletano sbriciolato e pepe; l’omaggio ad Antonino Cannavacciuolo di Palazzo Petrucci, una pizza al ragù, ricotta e gorgonzola; ‘O Sole Mi’ di Vesi con bufala, pomodorini gialli, provolone del Monaco, fiocchi di ricotta, paprica semipiccante e basilico. Non mancherà, ovviamente, lo stand per le pizze senza glutine della Pizzeria Guappo Amoriello.

Ogni sera, dalle 21, si esebirà in concerto un artista diverso. In ordine dalla prima all’ultima sera, andranno in scena: Fabrizio Moro; Ultimo; Noemi; Dear Jack; Mario Biondi + Nesli; le Vibrazioni; Tributo a Pino Daniele; Annalisa; ospite a sorpresa e infine lo Stato Sociale. Insomma, un evento che non attirerà soltanto gli amanti della pizza. Per chi, invece, decidesse di andare solo perché interessato alla protagonista dell’Happening più grande d’Italia, ogni giorno alle 19.30 ci saranno interventi di famosi maestri pizzaioli.

Infine, dal 4 al 6 Giugno ci sarà la XVII edizione del Campionato Mondiale del Pizzaiuolo, in cui 600 pizzaioli provenienti da più di 40 paesi e cinque continenti, si sfideranno in 9 gare diverse per aggiudicarsi il Trofeo Caputo.

Quando: dal 1 al 10 giugno

Costo: biglietto 12 euro

About author

You might also like

Pizzeria scaramantica Sorbillo, a Napoli il primo locale con maschere, corni e smorfia partenopea

Pizzeria scaramantica Sorbillo, a Napoli il primo locale con maschere, corni e smorfia partenopea. Maschere, corni portafortuna e tavoli a ferro di cavallo, ovviamente creati ad arte da scultori e architetti …

Classifiche 0 Comments

Le migliori pizzette di Napoli, dieci bar ristoranti e focaccerie dove mangiarle

Le migliori pizzette di Napoli. Il più classico dei pasti “a volo”. La pizzetta a Napoli ha una concorrenza spietata: il motivo è ovvio, non prendiamoci in giro. Se la pizza …

Gino Sorbillo a Milano, Lievito Madre apre il 20 ottobre. A Napoli arriva la pizza fritta di zia Esterina. E a Roma…

Gino Sorbillo a Milano, Lievito Madre apre il 20 ottobre. La pizzeria attesa da un anno nella capitale meneghina aprirà fra qualche settimana, a rivelarlo a Puntarella Rossa è lo stesso Gino Sorbillo. Il …