Dall’Albero ‘formaggeria’ vegetale a Roma: ‘Yonut’ e stagionati artigianali ai Parioli

dall'albero formaggi vegani
fromaggio vegan

Dall’Albero formaggeria vegetale a Roma. Ha aperto i battenti a aprile 2016 la “fromaggeria” Dall’Albero, che sforna fromaggi spalmabili (e stagionati) e gli yonut (alternativa allo yogurt) tutti a base di crema di anacardi artigianale e fermenti viviSi chiama fromaggeria perché quelli che assaggerete non sono veri e propri formaggi, dato che non contengono derivati animali; oltre ai tanto temuti addensanti, conservanti o additivi chimici (ma ci potrete comunque fare la cacio e pepe).

Dall'Albero formaggi vegani roma

A dare i natali a questa idea cruelty free è Giulia Dentice di Accadia, imprenditrice in erba e fondatrice dell’azienda Dall’Albero che, dopo una laurea in Giurisprudenza alla Queen Mary University of London e un periodo di studio nelle comunità in Guatemala e Nicaragua (dove si appassiona a tecniche di fermentazione degli alimenti), decide di rientrare in patria e di dare vita a un progetto che è “nato dall’insoddisfazione dalle alternative vegetali ai latticini in commercio” e che offre un’alternativa ai latticini oltre a combattere l’idea di industria fondata su additivi e olii aggiunti.

dall'albero roma formaggi vegani

Dall’Albero è effettivamente la prima fromaggeria d’Italia, dove tutti i prodotti sono senza derivati animali, senza lattosio e glutine; qui la lavorazione dei “fromaggi” avviene nel laboratorio sotto il negozio (dove in futuro si terranno seminari di cucina e fermentazione) e nel “menu” spiccano tre tipi di stagionati (tutti 3 euro l’etto) come il casciù e pepe con sale integrale, pepe nero e fermenti vivi e il piccante con peperoncino calabro, gli spalmabili come l’Anacardino con erba cipollina (tutti a 2,25 l’etto) e gli Yonut, l’alternativa allo yogurt in versione classica o con sciroppo d’acero (1,19 l’etto).

dall'albero roma fromaggio vegano

Ma come nasce il misterioso fromaggio? Si parte dalla creazione di una crema artigianale con acqua e anacardi crudi (leggermente più densa del latte intero) che viene riscaldata senza superare i quarantadue gradi, seguendo i dettami della cucina crudista; successivamente si aggiungono i fermenti vivi e si lascia fermentare qualche ora. Lo Yonut e gli spalmabili sono sempre freschi e preparati in mattinata, mentre gli stagionati riposano nelle celle (rigorosamente a temperatura controllata) dalle 4 alle 12 settimane.

dall'albero yonut

Dal mese di giugno si amplierà l’offerta: si aggiungerà un gusto Yonut e gli Spalmabili diventeranno cinque, mentre durante i mesi estivi arriveranno gli Anacardini stagionati diversi mesi e la ricotta. C’è solo da rimanere sintonizzati per le novità e intanto provare a fare una cacio e pepe vegan per stupire i commensali (magari senza avvisare che si tratta di “fromaggi”).

D’Albero, via Salaria 163-167, Roma. Pagina Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*