Una nuova gelateria? “Come il latte”

Una nuova gelateria? “Come il latte”

È aperta da poco meno di due mesi la gelateria artigianale Come il latte, di via Silvio Spaventa. È il sogno realizzato di Nicoletta Chiacchiari, titolare e appassionata gelataia che ogni giorno elabora nuove ricette e gusti decisamente originali. Il tutto con latte fresco della Centrale di Roma, ingredienti naturali e frutta di stagione. Coni, briosche e cialde di Montecatini possono essere guarnite, tra l'altro, con caramello al sale, zabaione con uova bio, early grey tea con biscottini alla cannella, mascarpone con biscotti Gentilini. Ogni giorno una novità: quando l'abbiamo visitato, era il tempo della ricotta.

Nicoletta raccontaci,  come è nata Come il latte?

Io in realtà prima facevo la scenografa, ma la mia passione innata per il gelato, mi ha portata a lavorare alla gelateria I Caruso (di via Collina). Lì ho cominciato riempiendo coni al bancone, poi piano piano ho imparato come si preparava il gelato e dopo qualche anno, e qualche corso, ho deciso di mettermi in proprio. Qui posso sperimentare, creare, mi sento come se fossi a casa mia e i clienti fossero degli ospiti.  Gli faccio assaggiare tutti i gusti e poi gli chiedo “Com’è?” e le loro espressioni soddisfatte mi riempiono di gioia. Un po’ come la tua quando hai assaggiato il caramello al sale.

Ops, sì era buonissimo. Qual è il gusto che ti chiedono di più?

Devo dire che i clienti sono sempre molto curiosi, ne provano diversi ogni volta che vengono. Ma quello che per ora va di più è il mascarpone con biscotti Gentilini. I biscotti sbriciolati lo rendono simile alla stracciatella ma con più consistenza.

E questi rubinetti da cui cola ininterrottamente del cioccolato fuso?

Mi servono per riempire i coni. Si può scegliere tra cioccolato fondente e bianco, e poi alla fine ricopro anche parte del biscotto che uso per guarnire i coni o le cialde. Mi sono accorta che creano dipendenza, i clienti non fanno che chiedermeli.

Salutiamo Nicoletta, ma con questo caldo non posso resistere. E, voilà, il mio cono: mandorla, crema e biscotto cioccolattoso. Prima che squagli corro a mangiarlo.

Come il latte, via Silvio Spaventa 24-26 tel 0642903882 – Aperta tutti i giorni dalle 12:00 a mezzanotte, (la domenica fino alle 22).

Autore

Potrebbe interessarti anche

Gelida Voglia Roma, il gelato 100% naturale sbarca in via Piave

Gelida Voglia Roma tel. 06 9489 2463. Impasti artigianali e un marchio che vanta 30 anni di esperienza. Gelida Voglia è un franchising di gelaterie e ha aperto il suo …

  • Francesco

    Lavoro in zona ed è già diventata una tappa fissa! Prima andavamo da I Caruso ma le fontane di Cicoccolato ci hanno conquistato…e anche il gelato è uno spettacolo! Forse il pistacchio non raggiunge l'eccellenza, magari si potrebbe migliorare usando il pistacchio di bronte.
     
    Francesco Caratozzolo

  • Giuseppe

    Bella gelateria, buono il gelato ma troppo "grasso". Il gusto è delicato, poco incisivo. Nel complesso comunque un gelato sopra la media.

    • Giulia Deppi

      Beh è vero che il mondo è bello perché vario ma che il gelato di Come il latte sia troppo grasso ….veramente l’opposto direi!!!!

  • mauro

    Ho scoperto per caso una settima fa questa nuova gelateria, devo dire che il gelato è veramente ottimo, di qualità superiore alla media, sono già ritornato x l'ora di pranzo diverse volte e penso che quando avrò voglia di un buon gelato vado in via silvio spaventa. Non sono molto d'accordo sul fatto del gelato troppo "grasso"…, a differenza di molte gelaterie lo trovo molto + digeribile e leggero, forse perché non utilizzano preparati industriali ma materie prime di qualità (mentre prendevo il mio gelato medio con cialda immersa nel cioccolato fuso extra fondente è arrivata la consegna del latte fresco d'alta qualità pronto per essere lavorato !!!). 

  • vartan

    Onestamente nutrivo molte aspettative..l'ho provata sabato scorso e oserei valutarla benevolmente con un 6 e mezzo. Condivido su sapore un po' troppo "grasso " e anche un poco anonimo..

  • Finalmente una gelateria con le cialde di Montecatini, senza essere a Montecatini!! Proverò sicuramente i mille gusti, nel frattempo mi limito a sognare i rubinetti….

  • Giulia Deppi

    TrOvo il gelato di come il latte leggero e molto meno grasso,digeribile più degli altri mangiati in giro.i gusti sono molto particolari e tutt’altro che anonimi.veramente veri e aggiungerei che alcuni gusti sono del tuttO geniali come il caramello al sale che prendo spesso.il frozen yogurt è super…a me questa gelateria piace molto..ben vengano le critiche ma SENSATE!

  • Andrea collina

    Passo spesso in zona devo dire che a pranzo la quantità di persone che vedo fuori a mangiare il gelato e' veramente tanta, domani se riesco provo a mettermi in fila e assaggiare questo gelato e poi vi dico! 

  • Andrea

    La scorsa settimana sono andata a provare questa nuova gelateria.
    Beh…devo dire che il negozio è molto carino e i rubinetti "cioccolatosi" a getto continuo sono davvero accattivanti! Sicuramente ci si accorge al primo assaggio della genuinità del gelato che si sta gustando, ma se posso, vorrei solo fare due piccoli appunti:
    -Temperatura del gelato troppo bassa
    -Eccessiva presenza del latte al palato
    A parte quanto sopra, devo dire che sono rimasto soddisfatto: la cialda del cono e del biscotto è davvero di ottima qualità.
    La location è molto tranquilla e si sta davvero bene, anche se temo che una traversa a senso unico di via Aureliana sia fin troppo tranquilla per una simile attività commerciale!

  • graziella

    mai mangiato un gelato cosi buono … cè da dire anche la gentilezza della proprietaria e delle ragazze

  • TittiCanarinoMannaro

    Incuriositi siamo andati a provare questa gelateria: concordo con Andrea sulla temperatura (appena messo ha cominciato a sciogliersi e a sgocciolare!), piuttosto "lattoso" (ma dopo la bocca era allappata….) e cremoso, simpatica l'idea della cialda pucciata e il cono riempito di cioccolato (un pò stucchevole alla fine) ma… sapori "sciocchi" come dicono i toscani: io ho preso caffè – malto e non mi ricordo – caramello al sale mentre il mio compagno dimerende zabaione – crema – cassata io coppetta lui cono…. che dire? meno male che sapevamo che avevamo preso altrimenti ci sarebbe stato un pò difficile capirlo. Mi spiace ma per noi non vale la pena :-\

  • Giulia Deppi

    Scusate se mi permetto…ma l'ultimo commento sembra scritto dalla concorrenza!!!!!mai niente di più falso ho letto…non ho nessun interesse a difendere Come il latte..il fatto che a me e a tutti i miei amici e conoscenti piaccia moltissimo puo'non essere rilevante…ma il commento sui gusti che allappano..non distinguibili…sciocchi…mi lascia veramente allibita perché quando capita di commentare questo gelato gli aggettivi più ricorrenti sono esattamente il contrario di quelli usati nel precedente commento!!!mi chiedo…chi ha scritto prima di me sembra avere motivazioni personali!!comunque a chi legge resta un solo modo per scoprire le cose come stanno:ANDARE!!!

  • TittiCanarinoMannaro

    @GiuliaDeppi
    HAHAHAHAHA io della concorrenza?! magari, ma se avessi una gelateria fallirei il giorno dopo perchè mi mangerei tutto!
    se devo dirla tutta allora anche i tuoi commenti entusiastici potrebbero indurre a pensar male al contrario, mia cara…. sono una semplice comsumatrice di gelato, e su Roma ne giro spesso e volentieri (Gracchi, Torcè, Neve di Latte, Tony, Otaleg, Fata Morgana ecc.ecc. come vedi di esperienza ne ho e, tempo e finanze permettendo, giro anche per ristoranti e pizzerie, sempre alla scoperta; ovviamente non sempre le scoperte si rivelano adeguate, per me…) ed ho espresso la MIA opinione esattamente come te. Punto e basta. Pensala come ti pare.
     
    PS: se ci fai caso, anche anche @Andrea prima di me ha espresso perplessità sia sulla temperatura che sul discorso palato…

  • TittiCanarinoMannaro

    @GiuliaDeppi
    PS2: ed anche altri commenti prima di me, hanno detto lo stesso: gusti un pò anonimi e il discorso palato e anche qui ti sei lanciata in difesa a spada tratta! allora, chi è tra noi due quella faziosa?  

  • andrea0349

    Giulia, fà na cosa: pijate na settimana de ferie e vai in giro per gelaterie … ne riparliamo al tuo ritorno ;-)

  • Giulia Deppi

    Con più signorilità di Andrea…al quale quello che deve fare non lo dico….mi limito a dire che il mondo è bello perché vario…chi stabilisce se un altro capisce di gelati o meno????da dove arriva tanta spocchia????!!!!…..e per vostra conoscenza il Gambero Rosso da ragione a me….

  • andrea0349

    Giulia, se pensi di avere ragione perché te lo ha detto il Gamberone … fai pure, ma il giorno della mia visita, quel gelato non corrispondeva ai clamori dei periodi precedenti e non ci perdo neanche tempo: chiuso! 

  • Nonna Papera

    Sono rimasta molto perplessa della diatriba divampata sul gelato di "Come il latte", e un po' intrigata dai toni accesi della discussione ho pensato bene, insieme a una mia nipotina, di seguire il consiglio di Giulia, cioè di andare e provare. Beh, devo ammettere di essere rimasta un po' delusa: insieme alla bambina, abbiamo assaggiato sei gusti diversi e se si fa eccezione di uno (riso alla cannella, che ha mostrato una certa "personalità"), nessuno di essi mi è sembrato né geniale né, tanto meno, di qualità eccelsa. Insomma, una discreta gelateria di quartiere come ce ne sono almeno altre cento in giro per Roma. Per me non comparabile con Torcè o addirittura il "Maestro Ermanno" di Neve di Latte, come citato dallo stesso Gambero Rosso. Naturalmente, si tratta di opinioni (e di gusti) personali, e non mi pare il caso di scagliarsi contro chi ne ha di diverse con accuse di insensatezza e addirittura partigianeria. Una sola considerazione riguardo proprio al Gambero Rosso: non metto in dubbio la fondatezza e l'affidabilità dei giudizi di questa pubblicazione, ma mi viene da pensare che è stato fondata nel 1986, cioè quando mangiavo – anzi, gustavo – gelato artigianale da più di 45 anni. E in caso di gusti – credetemi – l'età non inficia il giudizio, anzi lo affina.
     

  • Bruccetta sicula

    Giusto ieri sera sono andata a provare il gelato di Come il latte…e non posso non dire che era veramente "come il latte"! Forse troppo però,  il sapore del latte era superiore a quello del gusto che ho scelto; nocciola.  Essendo una crema il sapore della nocciola doveva essere preponderante eppure a farla da padrone è sempre stato il latte. 
    Facendo riferimento ai commenti di cui sopra la scioglievolezza del gelato non è un demerito ma segnala una bassissima presenza di acqua. Da Blue ice, per dire, il gelato ti resta pietrificato sul cono perchè l'ingrediente principale è l'acqua e non di certo il latte.  
    Per concludere posso dire che il gelato mi è piaciuto; ho apprezzato la varietà dei gusti e la loro originalità. Se si cena/pranza in zona fare tappa da Come il latte…potrebbe essere un valore aggiunto al nostro pasto. 

  • Riccardo

    La gelateria è molto carina e il gelato buono…… Ma costa troppo.. Anche la panna montata a 25 al kg è ridicola. 

  • rom

    Ho provato il gelato varie volte; buono ma non ottimo secondo me, e la temperatura è troppo bassa. L'ultima volta era talmente morbido che non è neanche rimasto sul cono – mi è caduto in mano appena uscita dal locale. 

  • Antonio

    salve o ciao se posso darti del tu. Mi chiamo Antonio, trentanove anni da Trieste. Purtroppo sono celiaco. Bellissimo il blog! posso chiederti l'età? ancora in bocca al lupo per il blog. A me piace tanto il gelato. Cordiali saluti. Antonio.

  • Elena

    Ci sono stata ieri, dopo un esame, con una mia amica che doveva tirarsi su e… Be', posso affermare con certezza che non ci sarebbe stato modo migliore. I prezzi sono abbastanza modici (2,20 euro il cono piccolo) e la qualità parla da sola… Io ho preso mela e cannella e cioccolato Lindt al 90%:una bomba! Poi, in aggiunta, mi ero fatta anche del "bene" con il cioccolato fuso fondente sul fondo, ma ve lo sconsiglio se, come me, mangiate velocemente e, nonostante tutta l'attenzione, vi ritrovate con giacca e jeans decorati da colata di cioccolato ancora non raffreddatosi del tutto. Ottimo, il fatto che aggiungano la cialda gratuitamente, che, volendo, la panna sia normale o alla vaniglia e che i gusti cambino continuamente!

  • F.

    No, non ci siamo!
    Per l'ennesima volta  mi sono trovato ad aver a che fare con la scortesia, ma soprattutto la impreparazione tecnica degli addetti ai lavori.
    Da amante del gelato arrivato sul posto ho tentato di fare qualche domanda sulle modalità di preparazione e provenienza degli ingredienti, ma ho ricevuto risposte vaghe e soprattutto scortesi anche da parte di chi fa o dovrebbe fare i gusti, che si è, da ultimo, trincerato, dopo qualche legittima richiesta, dietro la facile scusa "la titolare (che era assente) sa queste cose"……?????? 
    Veniamo al gelato… non è male, ma un pò troppo grasso per i miei gusti e soprattutto il cioccolato lindt non è una buona scelta. Pessimo lo squaglio di cioccolata da aggiungere sopra che forse è utile per mascherare il sapore. Unica nota positiva le cialde fatte da loro.
    Morale: non basta un bel locale, ma servono i contenuti!