Osteria Mavi, una bella sorpresa

Giovane, simpatica, divertente, con una cucina che si innesta con originalità nella tradizione romana. La gestiscono Cristiano e Valerio, due ragazzoni tatuati e gentili, in ambiente informale. Senza troppa pubblicità, senza comparire troppo su riviste e guide gastrofighette, imboscata in una traversa di viale Marconi, l'Osteria Mavi si è fatta in poco tempo una clientela di fedelissimi e affezionati che affolla il locale ogni sera, ma anche a pranzo (e qui la qualità scende). Un posto che non ha spinto in direzione modaiola, pur essendo piuttosto branché, e non ha abbandonato del tutto l'atmosfera di trattoria di quartiere. Alla fine, un ottimo equilibrio per un locale dove si torna sempre volentieri e con una cucina ancora altalenante, che però riserva qualche sorpresa positiva.

English review at the bottom

Ambiente allegro, con tavoli ben distanziati, lampadari rossi, bicchieroni e runner

"Volete stare sotto Parigi o sotto Marylin", ci accoglie il cameriere. Mah, diciamo che c'è un po' di paccottiglia pop e anche le finte travi di legno al soffitto fanno un po' Eurodisney di viale Marconi, ma complessivamente l'effetto è piacevole.

NEL MENU Tra i piatti proposti dallo chef Chef Mauro Briani troviamo spaghetti alla gricia con cipolla rossa in agrodolce e guanciale crocciante; farfalle di gamberi in salsa cacio e pepe e fiori di zucca; tonnarelli alla carbonara ambrata (dove il colore è dato da un tocco di aceto balsamico); risotto mantecato al topinambur con capesante al corallo; strozzapreti ricotta salata e mollica di pane croccante, su crema di peperoni gialli e menta. E poi ancora tartare di manzo su letto di puntarelle romane e filetto di manzo con lardo di colonnata e polenta taragna.

I PREZZI Ragionevoli. Il cestino di pane fatto in casa costa 3 euro, i tonnarelli alla carbonara ambrata (con aceto balsamico) e la gricia fanno 9, la tartare di spigola su guacamole e porri croccanti 12, il cannolo di patate ripieno di stracchino e ciauscolo su zucca stufata 8.5, il baccalà mantecato con cipolle rosse 10.5, il pollo 15.5, il maialino 17.50, il filetto di manzo con stracchino 19. Le chips di patata 4, il tiramisù 6. Il caffè 1,5. Vini naturali assenti o quasi. Non male il Cesanese Cincinnato (16 euro)

Il tiramisu fai da te: in tavola t'arriva così, poi ci pensi tu a comporlo a piacimento. Un giochino divertente, fatto suo anche dal Caffè Propaganda. E comunque, alla fine, ottimo tiramisu. Ma c'è la mano di Puntarella, mica facile essere all'altezza.

Il filetto di manzo con stracchino e 'nduia e con una salsa di melograno e gnocchetti di castagne: ricetta coraggiosa ma buona

Tirando le somme, tra le cose assaggiate: l'involtino di patate con crema di zucca vede un'ottima zucca e un involtino un po' cicciotto, tipo brustelone dell'Oktoberfest. Il calamaro ripieno è buono ma il sughetto è misteriosamente assente. Strepitoso il baccalà mantecato, che sembra di essere alla Giudecca. Ottimo anche il polipo. Deludente il millefoglie ai brownies con un brownie rinsecchito.

Una delle foto più brutte del reportage, già bruttino di suo, causa scarsa luce, scarso blackberry e necessità di mimesi per non farsi sgamare (che si sa, Puntarella è in incognito).

Bonus: segnaliamo, finalmente, dei vini al bicchiere di qualità (anche un Barbaresco dei Produttori, ottimo rapporto qualit prezzo)

Malus: l'ambiente semivuoto perde molta della sua allegria e l'ambiente troppo pieno che diventa rumoroso

"Sesso sesso sesso: e ora che abvbiamo attirato la vostra attenzione, vi invitiamo, nel rispetto di tutti, a tenere il tono di voce moderato. Grazie"

I voti di Puntarella

Cucina: 7
Ambiente: 6/7
Servizio: 6,5

Osteria Mavi, via Enrico Fermi 71, tel. 065584801

English review

Young, friendly, fun, with roman-style food that is stuffed with originality (sometimes too much so). Cristiano and Valerio – two nice, tattooed guys – manage the place, keeping the atmosphere informal. Viale Marconi is not one of the cheeriest areas in Rome, but the feel of the place makes you forget the outside. As is currently the fashion, the tiramisu is presented as individual ingredients – the mascarpone, strawberries, cocoa, ladyfingers – and it’s up to you put them together in the best way. Quality wine served by the glass.  (Barbaresco from the producers).

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*