Suicida Violier, il miglior chef del mondo, nel giorno della presentazione della Guida Michelin

Suicida Violier, il miglior chef del mondo. Non sarebbe il primo, anzi sarebbe l’ultimo di una serie che si allunga sinistramente, se il fatto venisse confermato. Benoît Violier, considerato il miglior chef del mondo, è stato trovato morto nella sua casa vicino Losanna. La polizia ipotizza si sia trattato di un suicidio. La sua morte arriva circa sei mesi dopo quella di Philippe Rochat, suo mentore e predecessore presso il Restaurant de l’Hotel de Ville di Crissier, vicino a Losanna.

Schermata 2016-02-01 alle 10.38.07

Dopo aver lavorato nel ristorante dal 1996, Violier – nato in Francia – lo aveva rilevato insieme alla moglie Brigitte nel 2012, prima di ottenere la cittadinanza svizzera. Appassionato cacciatore, era conosciuto per piatti d’autore, in particolare per il cinghiale e per l’uso di prodotti biologici. Proprio oggi era attesa la presentazione dell’edizione svizzera della Guida Michelin 2016che a metà novembre aveva confermato le sue tre stelle. Il suo ristorante, a dicembre, si era piazzato primo nella “Liste” dei migliori mille ristoranti del mondo, ideata dal governo francese per rispondere ai 50 Best britannico.

Un suicidio che riecheggia sinistramente quello di Bernard Loiseau, morto nel febbraio 2003 a 52 anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*