I migliori ristoranti di Ventotene: Il Giardino, un’esperienza da fare

I migliori ristoranti di Ventotene: Il Giardino, un’esperienza da fare

il giardino di ventotene RISTORANTE

Dove mangiare a Ventotene: il Giardino. Meglio Ventotene o Ponza? Una volta sciolto l'antico dilemma, gemello dell'altro – meglio Ostia o Fregene – vi segnaliamo un posto splendido dove mangiare a Ventotene: Il Giardino (ah, a proposito, noi si fa una volta a Ponza e una a Ventotene, per non farsi mancare niente, e ci piacciono entrambe). 

Di ristoranti buoni sull'isola ce n'è una manciata. Del resto, Ventotene è piccola, uno scricciolo d'isola.

Inutile ricordare che qui fu confinato Sandro Pertini, ricordato in questa bella targa. 
Tra i ristoranti, quello che vanta di essere il più antico, aperto nel dopo guerra per sfamare i cacciatori, è Zi' Amalia, proprio a ridosso della piazza centrale. Il cibo non è male, ma il servizio è affidato a ragazze giovani e spaesate e i prezzi decisamente alti, per la qualità. Avendo provato anche gli altri (citiamo Porto Vecchio, Benito, La terrazza di Mimì e diamo una menzione speciale all'enoteca Un mare di sapori), l'unico che ottiene un voto pieno, con lode, è il Giardino di Ventotene, della famiglia Impagliazzo

Un posto magico, con un giardino romantico e affascinante, con una gestione familiare appassionata che vede al comando Candida Sportiello (chef) e Giovanni Impagliazzo, aiutati dai figli Anna, Lucia e Luca. Ma insieme a loro c'è una brigata di tutto rispetto, che vede come aiuto cuoco Christian Garcia Japa, ecuadoreno di nascita, da 15 in Italia e da 8 a Ventotene: Christian ha lavorato, tra gli altri, da Uno e Bino, da Roscioli e All'Antico Arco. 

il giardino di ventotene la sala all'aperto

Materia prima selezionatissima, grazie anche alla cooperativa di pescatori, fondata tra gli altri da Giovanni. 

Cucina povera, uso di ingredienti a chilometro zero (non per moda, ma per qualità) e un tocco di eleganza in cucina. Il ristorante fa parte dell'Alleanza Slow Food dei cuochi, che valorizza la biodiversità e le piccole produzioni locali. Appena arrivati, ti coccolano subito con un cestino di pane fresco (durante la cena, arriverà anche quello di segale, caldo e appena sfornato). 

il giardino di ventotene: il purpetiello

Questo, per esempio, è uno straordinario purpetiello affogato con scarole e lenticchie (specialità di Ventotene) (13 euro). Un polpo morbidissimo che sta in equilibrio miracolosa sopra un letto di scarola, adagiata a sua volta su un futon di lenticchie. Ogni ingrediente è stato cotto a parte e poi magistralmente assemblato. 

fiori di zucca giardino ventotene

Croccante e delicato il fiore di zucca ripieno di ricotta e pastellato, con aceto balsamico (13 euro). 

E questo è lo spaghettone Benedetto Cavalieri alle vongole veraci, con asparagi (13): abbondanti, cremosi, al dente, sublimi. 

scorfano giardino ventotene

Lo scorfano all'acqua pazza, prima di essere ripulito dal signor Giovanni, che toglie tutte le spine con un lavoro certosino. 

Nel menu, tra le specialità segnaliamo la zuppa di lenticchie (12). Tra gli antipasti, alici marinate (8), crudo di gamberi (16), crudo di ricciola (16).

Tra i primi, troviamo linguine con aragoste locali (16 / etto), chitarra farina di kamut colatura di alici di Manaide, burro e pane alle erbe (16), risotto ai frutti di mare e crudo di seppia (17).

Quanto al pesce, troviamo fritture di calamari e patate al profumo di limone (18), calamaro ripieno alla ventotenese (18), ricciola con capperi (20). 

Tra i dolci, questo tiramisu rivisitato (6 euro).

il giardino di ventotene: il semifreddo al pistacchio

Se non ce la fate per il dolce, fate male. Ma la cameriera, per fortuna, finirà per assegnarvi questo: "Una pallina di pistacchio è d'obbligo". E ne vale ampiamente la pena: godimento puro. 

I voti di Puntarella Rossa

Cucina: 8

Ambiente: 8

Servizio: 7,5

Bonus: la carta dei vini, ricca e con etichette sorprendenti, di piccoli produttori

Malus: i ristoranti buoni costano, e anche qui i prezzi non sono modici. Ma alla fine il conto risulta equilibrato: è vero che paghi 2,5 euro il cestino del pane (ottimo), ma puoi prendere mezzo litro di vino bianco Centopassi a 7 euro, prezzo più che ragionevole. Occhio al pesce: va a peso e il nostro scorfano è costato 32 euro.

Il Giardino di Ventotene, via Olivi 43, Ventotene. Tel 077185020. Cell 3391658837

About author

You might also like

Cioccolato e Miele a Fiumicino, al posto dello zucchero il nettare degli Dei

Cioccolato e Miele a Fiumicino. Una cioccolateria artigianale che bandisce gli zuccheri e li sostituisce con il miele. In questo locale aperto pochi mesi fa a Fiumicino si possono trovare tavolette di cioccolata (da 0,99 a …

Dove mangiare a Ostia, cinque ristoranti sul lungomare

Dove mangiare a Ostia, cinque ristoranti sul lungomare. Una cena a base di pesce sul litorale romano è d’obbligo in estate e Ostia è certamente una meta da tenere in …

Seu al Plinius di Ostia, la “tonda” del giovane pizzaiolo inaugura l’estate sul litorale romano

Seu al Plinius Ostia, menu e prezzi. Tel. 3274137031. In poco tempo ha scalato le classifiche delle migliori pizze di Roma. Dal Gazometro 38, importante tappa per la sua carriera, è …

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply