Brunch Roma/In una Veranda affrescata

Brunch Roma/In una Veranda affrescata

Il brunch a Roma può essere il buon proposito per il 2013: domenica mattina di ruffianerie, per sé e per gli amici giusti. Per questo è importante scegliere l'atmosfera e il menu. Le nostre 24 proposte, a partire da La Veranda, ambiente prestigioso e prezzo contenuto fino al cinefilo Kino o al musicale Soul Kitchen, vi aiutano a trovare la bolla di leggerezza e tranquillità nel caos cittadino che vi farà partire con il piede giusto il lunedì.

 

 

STORICO – SANTO SPIRITO

1) La Veranda

Bagel farcito con crema di formaggio e salmone, uova al bacon, patate arrosto, pane burro e marmellata, french toast o pancake con sciroppo d'acero, cioccolato fuso o panna montata, frutta, caffè e succo d'arancia. Il piatto luculliano viene servito a La Veranda, un elegante ristorante in Borgo Santo Spirito, sotto volte affrescate e lungo un ballatoio con affaccio al patio interno. Era un antico refettorio, l'atmosfera è garantita. Per i più piccoli il menu è ridotto nelle quantità ed è uno strappo alla regola: hamburger con patatine fritte, muffin e sorpresa. E se avanza qualcosa, c'è la doggy bag.

Prezzo: 24 euro (in versione light, cioè senza uova e bacon, 15 euro)

Bambini: 13 euro

La Veranda via borgo Santo Spirito, 73. Tel. 06 6872973 / 06 68199360

RELAX – VIALE MARCONI

2) Osteria Mavi

Il tono è un miscuglio fra un bistrot parigino, una fabbrica berlinese e un'osteria romana. Il risultato per nulla accozzato, ma di classe, disteso e ben disponente. Sarà anche per la tranquilla gentilezza del servizio. L'Osteria Mavi propone un brunch che spazia dal dolce al salato (non per forza in quest'ordine), su lunghi tavoli da prenotare fra amici, da condividere oppure in altri più intimi. Basta scegliere. E prenotare.

Prezzo: 20 euro (tranne il vino)

Osteria Mavi, via Enrico Fermi 71, tel. 06 5584801

CONFORTEVOLE – TRIONFALE

3) Circolo Ricreativo Caracciolo

Hai bisogno di un po’ di relax, buon cibo e buona musica? Per tutto questo c’è il brunch del Caracciolo. Quello di domenica 13 ha un titolo evocativo che è tutto un menu: "Tu vuo' fa' l'americano". E mentre gli adulti si godono uova strapazzate e  caffè, la volenterosa Giulia Romano si prende cura dei bambini. Dalle 12 alle 15, meglio prenotare il posto sui lunghi tavoli sociali.

Prezzo: 18 (compreso un piatto dolce e uno salato, un drink, succo d'arancia e acqua)

Circolo Caracciolo, via Caracciolo 23a. Tel. 06 3973 3293 (Ingresso riservato ai soci Arci)

ALLA MODA – MONTEVERDE

4) Mò Mò Republic

In un villino di inizio secolo (scorso, ovviamente), con soffitti alti e parquet, il Mò Mò Republic è una meta obbligata per i modaioli metropolitani. Alla domenica, dalle 13 alle 15.30, si è attrezzato per un abbondante brunch: antipasti, primi e secondi di carne e pesce, caldi e freddi e poi varietà di torte e dolci, frutti esotici e fondute di cioccolato. E, a non guastare, musica jazz dal vivo.

Prezzo: 25 euro (bevande escluse); i bambini minori di 6 anni pagano 15 euro

Ristorante Mò Mò. Piazza Forlanini, 10 Tel. 06 5373087

SILENZIOSO – NAVONA

5) Chiostro del Bramante

La porta è piccola e poco vistosa, al lato della chiesa. La scala si inerpica stretta fino al loggiato che dà sul chiostro. Porta e scalinata sono l'accesso ad una terza dimensione, segreta, silenziosa, lontana mille miglia dalle bancarelle natalizie della seppur vicinissima piazza Navona e dalle orde di turisti con macchine fotografiche e ombrelli sguainati. Come rileva il nome della via in cui si nasconde, il Chiostro del Bramante è un angolo di pace. Dentro c'è la quiete, l'equilibrio dell'architettura rinascimentale rafforzato da un design garbato. Ottima atmosfera per cominciare la domenica e portarsela con sé al lavoro, il giorno dopo. Il brunch si serve solo dalle 12 alle 13 (poi comincia il pranzo), è meglio riservare il tavolo e comprende uova strapazzate con bacon o all'occhio di bue, cous cous, yogurt, macedonia, muffin, caffè e cappuccini.

Prezzo: 24 euro

Chiostro del Bramante. Via della Pace. Tel. 06.68809035

SIGNORILE  – PANTHEON

6) Grand Hotel de la Minerve

Se volete trattarvi come dei gran signori potete concedervi un hotel di super lusso almeno per il brunch. Il Grand Hotel de la Minerve, a pochi passi dal Pantheon, si apre alla tradizione anglosassone del colazione-pranzo domenicale. Un'occasione per assaggiare le portate dolci e salate dello chef Antonio Falco e per conoscere alcune aziende italiane che portano i loro vini, birre artigianali, formaggi, cioccolato e altro ancora. Il brunch è servito dalle 12 alle 15, sul terrazzo, che si affaccia da tutti i lati sui tetti e sulle cupole di Roma. Occhio, però: per essere très chic y very cool, qui si chiama Minerva Roof Garden.

Prezzo: 35 euro (compresi i vini)

Grand Hotel de la Minerve, Piazza della Minerva, 69/A. Tel. 06 695201.

ABBORDABILE  – SAN LORENZO

7) ZeroZero100

L'ambiente è delicatamente sospeso tra il rustico dei muri male intonacati e delle travi a vista e il moderno ordinato e del bancone squadrato. In questo cocktail bar-ristorante di via del Verano, da poco si è inaugurato un nuovo appuntamento: quello del brunch domenicale, tutte le settimane, a partire dalle 12 (poi fino alle 16). Il menu si declina in due varianti: una anglosassone con uova, bacon, muffin, puncake e l'altra, più nostrana, che contempla le paste fredde e carni di rito.

Prezzo: 13 euro

ZeroZero100, Via del Verano, 27. Tel. 06 44702346

PARIGINO  – CENTRO

8) Baccano

Baccano – creato come molti locali di successo da Dario Laurenzi, della Laurenzi Consulting – viene presentato come un bistrot in stile parigino: legno, specchi, bianco panna, nero. E il rosso dei portatovaglioli. Pochi “ma buoni”, musica soffusa, l’atmosfera è rilassante. A noi di Puntarella ha ricordato anche alcuni locali di New York. Qualunque suggestione vi stuzzichi questo bel locale, potete pensarci durante un saporito brunch domenicale. Sarà come approdare su un'isola, una bolla d'aria tersa, nell'accozzaglia turistica che gli brulica attorno.

Prezzo: non è fisso, oltre i 20, qui il menu Baccano, via delle Muratte, 23. Tel. 06 69941166

VENETO  – MERULANA

9) Salotto Caronte

Jacopo De BertoldiValerio Aschi propongono questo ottimo brunch con specialità venete in un locale aperto da poco e già in pole position per diventare uno dei più gettonati: è il Salotto Caronte, metà salotto e metà ristorante. Loro lo chiamano "finto brunch", perché, settimana dopo settimana, finisce per assomigliare ad un pranzetto della domenica con tutti i crismi. Ci sono le insalate, le vellutate, i rotoli di barbabietola, i cicchetti, il radicchio con le uova. Si serve un ottimo prosecco doc di Valdobbiadene. Due turni di prenotazione: 12-13 oppure dopo le 14.

Prezzo: 15 euro il buffet (l'aperitivo con cicchetti è a parte) Tavoli all'aperto: no Cucina7+ Ambiente7,5

Via Machiavelli 23/a 00185 Tel 06 700 1984

CIOCCOLATERIA CHIC – SAN LORENZO

10) Said

Said in autunno apre anche la domenica. Questo bellissimo locale di San Lorenzo è l'erede di una fabbrica di cioccolato aperta nel 1923 con il nome Zurich. Il fascismo gli impose un cambio di nome e quel Said che sembra africano è invece l'acronimo di Società Anonima Industria Dolciumi. Detto questo, il locale è molto grande e tra divani vintage, poltroncine, cioccolato d'ogni tipo, si apre in un bel salotto e in uno straordinario giardino d'inverno. Il brunch è tradizionale e non dista molto da un pranzo, ma a buffet: piccola colazione con uova e bacon, primi e secondi a volontà.

Prezzo: 25 euro

Tavoli all'aperto: no

Cucina7

Ambiente8

Said Via Tiburtina 135. Tel. 06.4469204

ROMA NORD – PONTE MILVIO

11) Met

Dentro, un ambiente rigoroso, diafano e candido. Fuori, finché dura, una gran terrazza con pavimento, tavolini e sedie in legno. Il Met al ponte Milvio certo mette sul tavolo delle ottime carte dal punto di vista estetico. Cornice a parte, non delude (ma non esalta) dopo aver messo qualcosa sotto i denti: il brunch mescola gli elementi tipici di una colazione all’inglese o all’americana alla tradizione mediterranea. La formula è quella pratica del buffet a prezzo fisso. Dalle 12 si trovano carni fredde (arrosti, carpacci, roastbeef), salumi, formaggi misti, uova, pasta al forno, insalate e frittate. Tra i dolci: crostate di mele e di frutta, strudel, plumcake e cheesecake.

Prezzo 20 euro

Tavoli all'aperto: sì

Cucina6,5

Ambiente7 Children friendly

Met Piazzale di Ponte Milvio, 34. Tel. 06 3322 1237

VINTAGE – PIETRALATA

12) Lanificio Cucina

La grande vetrata sull'Aniene regala al Lanificio un'atmosfera unica, sospesa fra arredi design a dettagli vintage. Ottimo pretesto per andare a perlustrare è il brunch (che qui si serve anche al sabato). Ma fino alle 14, occhio. Paste al forno o fredde, carne, pesce e verdure, si affiancano "Come in un grande antipasto", dicono dal locale. Per chiudere, ovvio, una buona batteria di dolci. È meglio prenotare.

Prezzo 20 euro

Tavoli all'aperto: no

Cucina: 7

Ambiente: 8

Lanificio, via di Pietralata 159/a. Tel 06-064501384. Cell 347-1809123

ALL' APERTO – VILLA PAMPHILI

13) Vivi bistrot

Al Vivi bistrot, di villa Doria Pamphili, il brunch domenicale pone di fronte a un dilemma etico: siete viziosi o virtuosi? Nel caso vi decantiate per la prima risposta, potete ordinare il menu completo: uova strapazzate bio con bacon e toast, yogurt bianco bio con muesli bio e miele, pancake con sciroppo d’acero e caffè americano. Se invece siete più rigorosi con la dieta, potete risparmiarvi la botta calorica all'americana ed escludere uova e bacon. E comunque non toglietevi lo sfizio di consumare il tutto in un angolo del giardino antistante all'ingresso o in quello sul retro, ricolmo di lavanda. Il Vivi bistot è il luogo ideale per approfittare dell'ultimo sole, ma si fa piacere anche in autunno inoltrato, quando un caminetto riscalda l'interno del fienile restaurato.

Prezzo: 16 euro il menù vizioso, 14 il virtuoso

Tavoli all'aperto: sì

Cucina6,5

Ambiente8 Children friendly

Vivi bistrot, villa Doria Pamphili, ingresso di Via Vitellia, 102.ÔÇ¿ Tel. 06 5827540

CHIP&CHIC – TESTACCIO

14) Rec 23

Fra i tavoli e il buffet, al Rec 23, c'è un mercatino vintage: L'Altra Porta portese è il brunch accompagnato da bancarelle Chip&chic. Mentre assaporate piatti di paste al forno, uova e bacon, polpette di melanzane, cous-cous e insalate di farro oppure tiramisù, cheesecake e pan di riso, ci può scappare qualche affarone.

Prezzo: 15 euro

Tavoli all'aperto: no

Cucina6,5

Ambiente6/7

Children friendly

Rec 23, Piazza dell'Emporio 2, tel 06 87462147 oppure 3921207722

FORNO – OSTIENSE

15) Doppiozero

Buon brunch che si giova dei prodotti da forno cucinati nel locale, che è bar-ristorante di tendenza ma anche panetteria: nel buffet, pizza (mille variazioni sul tema), pane alle olive, cous cous, salmone e prodotti di pasticceria a volontà, dai muffin ai brownies. Il forno si spegne attorno alle 15 la domenica e alle 15.30 di sabato.

Prezzo: 19 euro

Tavoli all'aperto: no

Cucina6,5

Ambiente6+

Doppiozero Via Ostiense 68. Tel. 06 57301961

ARTE CONTEMPORANEA  – PIAZZA FIUME

16) Macro

Nell'ex stabilimento Peroni, mirabilmente trasformato in un sinuoso museo di arte contemporanea dall'archistar francese Odile Decq, all'ultimo piano c'è il brunch. Grande sala e buffet a volontà. Il menù assomiglia a quello di un lungo e rilassato aperitivo serale, però dalle vetrate entra luce a volontà e la vista è mozzafiato.

Prezzo: 25  euro

Tavoli all'aperto: no

Cucina6,5

Ambiente7

Macro Via Nizza, angolo via Cagliari. Tel: 06 8548274

LA GRANDE ABBUFFATA  – NAZIONALE

17)  Open Colonna

Lo chef Antonello Colonna è noto, il suo faccione pacioso e per nulla professorale incombe all'ingresso del bello spazio Open Colonna, in cima al Palazzo delle Esposizioni. Brunch di qualità e a volontà. Controindicazione: torme di bambini

Prezzo: 30 euro

Tavoli all'aperto: no

Cucina7

Ambiente6,5

Children friendly

Open Colonna, Scalinata di via Milano, 9. Tel 06-47822641

CULTURE CLUB – BELLE ARTI

18) Caffè delle arti

Altro museo, altro caffè. Questo per nulla diafano e minimale, come nel caso dei precedenti, ma anzi carico di specchi, affreschi e colonne, come si addice al grande palazzo di inizio novecento. Che, sia detto per inciso, merita una visita con la collezione d'arte che conserva. Prima di essere satolli e di impigrirsi nel bel giardinetto, infatti, è d'uopo una visita alla Gnam, la Galleria d'Arte moderna, incredibilmente sottovalutata dai romani. Da vedere: le solititudini e le ciminiere di Sironi, la propaganda di Prampolini, i ritratti di Casorati, i cavalli di Carlo Carrà, il polittico della rivoluzione fascista di Dottori. Se ci aggiungete un Giacometti, un Burri e un Leoncillo siete a posto. A quel punto meritatissimo, il buffet, niente male.

Prezzo: 27 euro

Tavoli all'aperto: sì

Cucina7

Ambiente7.5

Caffè delle arti, Via Gramsci 73. Tel. 06 32651236

VEGETARIANO – VIA NAZIONALE

19) Margutta

Anche il Margutta RistorArte si trasforma in occasione dell'Epifania e vi invita a visitare la sua veste serale. L'aperitivo di buon anno comincia alle 18.30.

Tavoli all'aperto: no

Cucina6

Ambiente6,5

Il Margutta RistorArte, via Margutta 118. Tel. 06 32650577

ECONOMICO – QUADRARO

20) Grandma

Gran bel posto nel centro di un quartiere che da qualche tempo vive una rinascita, il Quadraro. Grandma è un salotto che passa da tea room a cocktail bar a djset. Ed è anche un bistrot. Tutte le domeniche dalle 12 alle 15 propone un brunch

Prezzo: 12/14 euro, bevanda inclusa

Tavoli all'aperto: no

Cucina6,5

Ambiente7

Via dei Corneli 25/27 Roma Tel 377 264 9540

 

NOVITA' – PIGNETO

21) Rosti

Rosti è il nuovo grande locale del Pigneto, un ristorante con un bel giardino all'aperto che fa un brunch della nonna. Costa 20 euro e comprende cannelloni, crocchette di pollo, dolci e caffè, il tutto a buffet. Si possono anche ordinare piatti singoli, come trippa alla romana (12), roastbeef (14) e pizza (10).

Prezzo: 20 euro

Tavoli all'aperto: sì

Cucina6,5

Ambiente7+

Rosti, via Bartolomeo D'Alviano 65, tel 06-2752608 ARTIGIANALE – PRATI

22) Fabrica

In un antico laboratorio dolciario e di cioccolateria, i gestori recuperano un mestiere di tradizione familiare, che arricchiscono, però, di molteplici funzioni. Fabrica non è solo una pasticceria, ma anche uno spazio espositivo per artisti emergenti e soprattutto un luogo che  si trasforma a seconda dell'ora del giorno: caffetteria, sala da tè, locale per il brunch o l'aperitivo e wine bar.

Prezzo: 18 euro (bevande escluse) Fabrica Di Calisto, via G.Savonarola, 23. Tel. 06 39725514 CINEFILO – PIGNETO

23) Kino

Un cinema-bistrot nato due anni fa e che costituisce una delle più vivaci e interessanti proposte culturali della città. Il Kino da qualche mese sforna i piatti dello chef Marco Tombolini ed è aperto a pranzo nel weekend.

Prezzo: 15 euro Kino, cinema-bistrot, via Perugia 34, Roma. Per info e prenotazioni: bistrot@ilkino.it Tel 06-96525810

MUSICALE – SAN LORENZO

24) Soul Kitchen

Il Soul Kitchen è specializzato in cucina pugliese e, nella selezione dei suoi menu, ha sempre un occhio di riguardo per i vegetariani. Ma non è finita qui. Ci si può approdare per fare colazione oppure all'ora dell'aperitivo, immersi fra i libri di seconda mano che si possono sfogliare oppure comprare. Tutta questa poliedricità celebra con divertimento anche il brunch domenicale.

Soul Kitchen la cucina dell'anima, via dei Sabelli, 193. Tel. 06 64871016339 4635139 / 329 1526125

Diventa fan di Puntarella Rossa

About author

You might also like

Lavoro nero: “Io, cuoco sfruttato”

Dietro ai fornelli di un ristorante, grande o piccolo che sia, c'è un mondo che non ti aspetti mentre gusti la tua cena. Ed è fatto spesso di cuochi che …

News 1Comments

Involtino o spiedino questo è il dilemma

di Alessia Vicari © Fatto quotidiano Con il termine spiedino si indicano di norma dei pezzetti di carne infilzati su uno spiedo e cotti sulla brace. Per estensione diventa spiedino qualsiasi …

Lo sgombro, la bieta e Latouche

Lo sgombro e la bieta nella ricetta di Alessia Vicari

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply