Lo chef Brambilla: blog ignoranti

"La sola zucca al tavolo era attaccata al tuo collo". "Contieni l'orgasmo della tua ignoranza"

Andrea Brambilla, a dispetto di un nome piuttosto anonimo, è destinato a diventare celebre come il vendicatore di tutti i ristoratori umiliati e offesi da blogger più o meno anonimi, ignoranti e arroganti. Lo chef  che non arretra, non lusinga, non abbozza, di fronte alle critiche negative, ma contrattacca. Succede che la blogger Samantha Wood anglo-greca-cipriota di base a Dubai, vada a provare per il suo sito FooDiva la nuova sede del noto ristorante milanese Giannino creata negli Emirati Arabi, all'interno del Meydan Beach Club. Che non le sia piaciuto è un eufemismo. Contesta i bicchieri del prosecco, la cotoletta alla milanese, i prezzi. Brambilla, da Milano, prende carta penna e calamaio (si fa per dire) e replica. Rivolgendosi "a tutti quei 'professori' che senza avere la minima idea delle cose di cui parlano, scrivono, twittano e postano giudizi su Facebook". Brambilla dice alla Wood cose come: "La sola zucca al tavolo era attaccata al tuo collo" (la battuta si candida a essere uno dei migliori o peggiori insulti mai pronunciati). La invita ad assaggiare altri ristoranti, "senza dimenticare di indossare prima un preservativo sulla lingua, così da contenere l’orgasmo della tua ignoranza". Lei replica attonita per la violenza degli insulti: "Forse questa gente dimentica che senza i clienti paganti non sono nessuno". La disfida è diventata, naturalmente, anche un duello sull'italianità e dintorni.
E voi con chi state? Con lo Zorro degli chef o con la  blogger Samantha?

Qui la notizia completa

Il blog di Samatha Wood con il post

5 Commenti

  1. tornate a terra tutti! le mongolfiere si bucano i gabbiani livingstone sono li' apposta…… scendete a terra che fra poco tempo mangeremo pani e colpi magari.

  2. Dal momento che lo chef Brambilla ha risposto in quel modo sgarbato, per me ha cancellato tutti i presuposti per un dibattito valido con la blogger, la quale –  pur non capendo molto di cibo Italiano – aveva semplicemente espreso la sua lamentela circa la esosita' dei prezzi e non sulla qualita' del cibo.

  3. Being in the hospitality industry, Chef Brambilla should behave in a professional way and show respect to his customers. By the way, he was not in the Dubai restaurant during that review, so how can he criticize from distance? As It appears from the comments, mostly by Italians left on Trip Advisor about Giannino Milan restaurant, these are not good at all, so the problem seems to be with the Chefs, staff and overpricing

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*