Accuse a Budweiser: birra annacquata

Acqua nella birra. E' questa l'accusa mossa contro Il colosso statunitense dell'industria dell'alcol, la Budweiser, fondata nel 1876. Non sono bastate le pubblicità ammiccanti proposte al recente Super Bowl, né la posizione al 23° posto tra le World's Most Powerful Brands in the World, a far esitare un gruppo di consumatori americani dall'accusare la società produttrice di aggiungere acqua prima dell'imbottigliamento. La Class action evidenzia che una tale condotta, oltre a violare ogni principio di correttezza nei confronti del consumatore, sarebbe causa dell'alterazione del contenuto alcolico reale della birra, che così scenderebbe considerevolmente. In attesa della sentenza della Corte distrettuale di San Francisco non resta che un'amara considerazione: non si possono neanche affogare i dispiaceri nell'alcol in santa pace.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*