I migliori ristoranti spagnoli di Roma, cinque locali dove mangiare tapas e paella

I migliori ristoranti spagnoli di Roma, cinque locali dove mangiare tapas e paella

I migliori ristoranti spagnoli di Roma. Le influenze culinarie provenienti da tutto il mondo sono “routine” oramai. La capitale si è adeguata al cambiamento e, negli ultimi anni, ha visto nascere: sushi,  tacos, poke e tapas bar . Solamente quest’anno due locali iberici hanno aperto in zona Vaticano e Ostiense. Tra “vecchi” e nuovi – dopo la classifica dei migliori tapas e cicchetti – abbiamo selezionato cinque locali dove assaggiare i piatti spagnoli: El Patio, Malandros, La Taberna di Pedro, Tacotà Tacos y Tapas e Spanish yard.

El Patio- Torre Maura 

Il ristorante El Patio è storico nel quartiere Casilino di Roma. Il proprietario Giorgio Murer è il terzo successore della passione per la gastronomia spagnola che nutre la sua famiglia. L’ambiente è informale, ci sono coperti esterni in giardino per l’estate e una sala interna con vista sul palcoscenico dove si esibiscono artisti e ballerini di flamenco. Il locale organizza regolarmente eventi: il martedì “paella no stop” (15 p.p.) dalle 20,30 alle 22,30 al buffet diversi tipi di paella (de pescado, de carne, de legumbres e arroz negro) e tapas, acqua o sangria. La carta rimane disponibile anche il martedì per chi non volesse fare il buffet. In menu tapas (assaggi vari per due persone 23 euro), paella (due porzioni circa 24 euro), tex mex (dai 3,5 euro) e Jamon pata negra Bellota (18 euro).  El Patio è aperto tutte le sere e la domenica anche per pranzo. E’ preferibile prenotare sopratutto d’inverno.

El Patio, via Casilina 1108, Roma. Tel 06 263181 . Sito Facebook 

Malandros Bodega de Tapas – Ponte Milvio 

Malandros ha aperto a Ponte Milvio, al posto del “Voy”. L’ambiente colorato, il nome e l’atmosfera richiamano la Spagna. Anche la cucina è interamente spagnola (qui il nostro articolo). Dall’aperitivo con i pinchos (10 euro con cerveza) alla cena con la paella (da 14 euro), il Pulpo a la Gallega (9 euro) e il Jamon Iberico de bellota (16 euro). Alcuni dei piatti in menu possono essere assaggiati in versione tapas (3 euro) o racion (dai 4 euro).  Spazio anche a la plancha (piastra), in menu: atùn a la plancha con escalivada (16 euro). Anche la carta dei dolci non si sposta dalla Spagna e propone: churros  e tarta de Santiago (5 euro). Lista de coctel (7 euro), sangria ( 1lt 16 euro) o cerveza (5 euro) per accompagnare i piatti. Malandros è aperto tutti i giorni a pranzo e a cena.

Malandros bodega de tapas, Roma. Tel. 063322 2179. Sito, Facebook. 

La Taberna di Pedro – Tor Vergata

La Taberna de Pedro nasce proprio dalla passione di Pedro, Juan Pedro Fernandez Sanchez per l’esattezza, per la cucina Europea ma sopratutto per quella catalana e italiana. La prima sede era in via dell’Alloro mentre l’attuale, più spaziosa , in via Pietro Wuhrer. Durante l’anno il locale organizza diversi eventi. Pedro, chef e  ristoratore nella sua taberna, ha eliminato il menu alla carta. Si arriva e ci si affida a lui. Piatti del giorno (ovviamente spagnoli) sangria e acqua sia a pranzo che a cena 20 euro.

La Taberna di Pedro, Via Pietro Wuhrer 15. Tel. 06 2021299. Sito, Facebook. 

Tacotà Tacos Y Tapas – Vaticano

Tacotà tacos y tapas è una delle due nuove aperture di locali spagnoli. Apre i battenti nel settembre 2019 nel cuore del Vaticano. Ventata di Spagna e di Messico. Si può mangiare in loco o scegliere il take away. Come suggerisce il nome, propone: tacos (a partire da 3,5 euro) come il taco Chapo con salmone, guaiamole, salsa greca, tropicale e jalapeno. Oltre le tapas (a partire 2 euro) troviamo: burritos (dai 4,5 euro) o los compadres (2 euro). Ogni venerdì Tacotà propone un mix Messico-Giappone con il sushi-taco (4, 5 euro) e il maki-burrito (8 euro). Tacotà è aperto tutti ii giorni tranne il lunedì.

Tacotà Tacos Y Tapas. Piazza del Risorgimento 4, Roma. Tel. 06 87640082. Sito. Pagina FB

Spanish Yard – Portuense

Spanish Yard, ristorante spagnolo e tapas bar ha aperto a ottobre 2019 con uno stile industry in zona Monteverde. Il menu si divide tra tapas, entradas, pescado, ensaladas, grill e fritos. Tra i best seller: il pincho de camarones (8 euro) , Gallega (10 euro)  e crema catalana (6 euro). Per accompagnare sangria (16 euro la caraffa) e drink list tra cui cocktail, birre e vino. Spanish Yard è aperto da mezzogiorno alle 2 di notte, tutti i giorni.

Spanish Yard. Viale Isacco Newton 4, Roma. Tel. 06 94534172. Sito. Pagina FB

About author

You might also like

Le Carrè Français a Roma, la Francia sbarca a Prati

Le Carrè Français a Roma. Da lunedì 14 settembre ha aperto i battenti a due passi da piazza Cavour Le Carrè Français , un piccolo Eataly in salsa francese che si …

Churreria di Roma, i churros spagnoli (con cioccolata calda) arrivano vicino a Campo de’ Fiori

Churreria di Roma A dicembre 2017, a due passi da Campo de’ Fiori, ha aperto Churreria di Roma, il primo laboratorio di churros della capitale che sforna i dolci di …

Tapas day 2016 a Roma: da Pasticcio a Metamorfosi, il cibo spagnolo protagonista

Tapas day 2016 a Roma. Amanti delle patatas bravas o del pescaito frito, da gustare in un bar di Barceloneta con in mano una caña fresca e schiumosa, se Barcellona è ancora lontana …