Zuma Roma Fendi, prezzi menu e terrazza del giapponese più trendy in città

Zuma Roma Fendi, prezzi menu e terrazza del giapponese più trendy in città

Zuma Roma Fendi, prezzi menu e terrazza. Questo splendido ristorante di cucina giapponese contemporanea, aperto da pochi giorni a palazzo Fendi, nel centro di Roma, è probabilmente l’apertura più importante in città nel 2016. Per le dimensioni del progetto, per l’originalità della formula, per il coraggio di un’operazione che, per una volta, ha visto protagonista Roma e non Milano. Già, perché Zuma è partito da Londra nel 2002 e poi è sbarcato in città come Miami, Dubai, New York, Hong Kong. Noi siamo stati nella fiammante sede romana e vi raccontiamo, come nostra abitudine, cucina, menu, prezzi, ambiente e servizio. Con un’ultima premessa: Zuma ha appena aperto anche il roof top (ovvero la terrazza), decisamente un bel posto per godersi un aperitivo e guardarsi Roma dall’alto.

zuma roma insegna

Zuma si trova in largo Fontanella Borghese, nel palazzo Fendi. Una targhetta sobria annuncia il ristorante.

zuma roma ascensore

Poi si entra in un atrio, accolti da una hostess e si sale al quarto piano.

zuma roma reception

Fuori dall’ascensore ecco la reception. Giovani vestiti di nero, verificano la prenotazione. Chi chiama dovrà scegliere tra italiano e inglese, prenotazioni del giorno o future e a conferma riceverà una mail. Attenzione: nonostante le dimensioni, Zuma è sempre pieno, quindi bisognerà aspettare qualche giorno, se non settimana, per poter mangiare la sera.

zuma roma entrata bambu

Dopo la reception, un corridoio di grande impatto: a destra canne di bambù, a sinistra mattonelle di ceramiche tohiki.

zuma roma cucina

Subito a sinistra, la prima cucina a vista.

zuma roma sala

Ed eccoci in sala. Colori caldi, stile decisamente orientale ma non minimalista. Piastrelle alle pareti, soffitti alti e un’alternanza di tavoli rotondi a tavoli più piccoli.

zuma roma sala 2

La sala pullula di camerieri, addestrati per due mesi nella sala londinese (e a volte un po’ troppo pressanti).

aaa

Dalle finestre, si possono ammirare la cupola di San Carlo e quella di Fuksas sul tetto dell’ex Unione Militare ora H&M.

zuma roma menu pranzo

Siamo ai menu. C’è quello di pranzo (Ebisu, che è una divinità giapponese), molto conveniente: 28 euro a persona, per due antipasti e un piatto principale. L’Ebisu Express è ancora più conveniente: zuppa di miso e piatto principale. E c’è il menu della sera, che prevede due menu fissi: un classic da 68 euro e un premium da 147 euro. Avvertenza: le porzioni non sono piccole, quindi occhio a non esagerare con i piatti.

zuma roma menu 1

Ecco i menu completi che, come si vede, offrono una grande abbondanza di scelta.

zuma roma menu 2

I piatti di Zuma Roma vengono preparati in tre luoghi e tre modi diversi: la cucina principale, il sushi counter e la Robata Grill, dove si cucina con una griglia a carbone. La cucina è coordinata da Massimiliano Blasone, sotto la supervisione di Bjoern Weissberger e porta naturalmente l’impronta dell’ideatore del tutto, lo chef  Rainer Becker.

zuma roma edamame

Tanto per cominciare ci facciamo portare due antipasti: gli edamame (4,5 euro), fagioli verdi di soia. E la zuppa di miso, saporita, intensa, decisamente speciale.

zuma roma calamari

Ecco i calamari fritti con lime e peperoncino verde (8,6). Tempura eccellente e delicata, per un inizio decisamente incoraggiante.

zuma roma chef

Ci guardiamo intorno: chef giapponesi lavorano al sushi counter.

zuma roma tonno scottato

Comincia una carrellata di piatti. Ecco il tonno scottato, daikon, peperoncino e salsa ponzu.

zuma roma salmone 2

Il salmone scottato con lime e shiso

zuma roma pollo yakitori

Il pollo yakitori, con porro: sono spiedini di pollo grigliati e caramellati. Decisamente gustosi e con quella nota dolce che si sposa alla perfezione con la carne.

zuma roma salmone

Il sashimi di tonno e salmone

zuma roma manzo kobe

Tra i piatti principali di Zuma Roma, oltre alla selezione di pesce marinato, avocado e gobo su riso sushi, assaggiamo un tenerissimo e straordinario filetto di manzo speziato piccante (molto piccante) con semi di sesamo e di soia. Da provare anche il gambero gigante con yuku speziato (39) e il manzo con tartufo.

zuma roma chawan mushi

Concludiamo con questo spettacolare dolce: si chiama chawan mushi.

zuma roma chawan mushi 2

E’ una spuma di zucchero e uova, con latte di cocco, mango e altra frutta esotica. Trionfo di sapore e originalità.

zuma roma wine tasting 3

Finita la cena, ci aggiriamo un po’ nel locale: grande, un po’ pomposo, con questa splendida saletta wine cellar. Tutto da guardare il tavolone di legno thailandese, con il divano tutt’intorno.

zuma roma aperitivo

Non rimane che fare un salto sul terrazzo, appena inaugurato, all’ultimo piano. Si passa attraverso il coloratissimo cocktail bar, aperto dalle 18.

zuma roma terrazza roof top 2

Ed eccoci sul roof top, la terrazza, aperta ma ancora in via di perfezionamento.

zuma roma terrazza roof top

Quattro tavolini, parquet di legno, sedie elegante di stoffa, qualche pianta. E soprattutto Roma, in tutto il suo splendore.

Scheda

Info & voti
Nome: Zuma
Chef: Massimiliano Blasone (supervisione di Bjoern Weissberger e Rainer Becker)
Indirizzo: Via della Fontanella di Borghese 48 - (Centro storico) Roma
Prezzo: Oltre 50 euro (a pranzo menu fisso 21, a cena menu da 68 e 147).
Telefono: 0699266622
Orari di apertura

Lunedì - Domenica: 12:00 - 15:00
Lunedì - Domenica: 19:00 - 23:00

Piatto Consigliato

Manzo scottato, daikon e tartufo

Bonus

Un ambiente moderno ed elegante. La terrazza per gli aperitivi

Malus

Non adatto a chi vuole un ristorante intimo e sobrio

Cibo
7.5/10
Atmosfera
7.5/10
Servizio
6.5/10

7

Medio
7

Autore

  • Giulia

    Sono stata da Zuma a metà aprile, devo dire che mi trovo molto d’accordo sulle opinioni riguardanti il locale, bello, particolare, mi è piaciuto molto.
    forse avevo aspettative alte, perchè per quanto riguarda la cucina sono rimasta un po’ delusa: mi aspettavo di trovare sapori giapponesi più autentici (mi sono innamorata della cucina giapponese durante un lungo viaggio nel Sol Levante ed ho imparato che è molto altro oltre al sushi). ll piatto migliore che ho provato da Zuma è stata la Tempura, gli altri piatti non mi sono rimasti particolarmente impressi e non li ho trovati speciali. La stessa zuppa di miso non era a mio avviso eccezionale.
    Ciò che mi ha maggiormente deluso però è stato il servizio: abbiamo mangiato “a turno” per i ritardi nel servizio di alcuni piatti, ho trovato alcuni camerieri molto goffi ed impacciati, in alcuni momenti il servizio è stato più simile a quello di una trattoria che a quello che ci si potrebbe aspettare da un ristorante come Zuma. Ho sentito che nel tavolo accanto facevano considerazioni analoghe (i tavolo sono molto molto vicini, altra nota non proprio positiva a mio avviso).
    I prezzi sono nella media, non li ho trovati eccessivi, eccezion fatta per l’acqua: 6 euro per una bottiglia da 750 ml di acqua naturale: non ho trovato questo stesso prezzo neanche nei ristoranti stellati.

  • Pingback: Terrazze a Roma aperitivi e cene primavera estate 2016()

  • Pingback: Ristoranti aperti agosto 2016 Roma - Puntarella Rossa()

  • Pingback: Puntarella d'Oro 2017: Retrobottega, Per me e Tordomatto in cima ai ristoranti di Roma - Puntarella Rossa()