Gelateria Bartocci Roma, un gelato di famiglia (che vince premi con il Bartoccioso)

Gelateria Bartocci Roma, un gelato di famiglia (che vince premi con il Bartoccioso)

Gelateria Bartocci Roma Di franchising, catene e imprese ristorative che fanno business e diventano brand, oggi ce ne sono a bizzeffe e se ne scrive molto. Ma ci sono piccole realtà di famiglie della ristorazione capitolina che resistono agli anni, dove la passione e l’esperienza acquisita sul campo si tramandano da generazioni. Posti lontani dai riflettori dei locali trendy, nei quali la famiglia è sinonimo di qualità e artigianalità. E allora ecco la gelateria Bartocci, che da 17 anni è in Via Alessandria 145/147, zona Porta Pia.

Giuseppe Bartocci, stanco del lavoro da dipendente pubblico, nel 1988 si lancia nel mondo del gelato per curiosità e apre la sua prima attività in Viale Adriatico, dove inizia a formarsi come autodidatta, proseguendo poi lo studio attraverso vari corsi. Nello stesso anno nasce Martina, che da quando è piccina affianca papà Giuseppe dietro il bancone dei gelati e nel laboratorio, che non è a vista, ma ha le porte sempre aperte per invitarti a sbirciare gli spazi dove tutti i loro dolci prodotti prendono forma.

Gelateria Bartocci Roma

Il locale è spazioso, si accede da due ampie porte vetrate che d’estate restano aperte e arieggiano piacevolmente gli interni. Saltano all’occhio le insegne luminose blu e i neon, sempre blu, dietro il banco dei gelati. Sulla destra alcuni tavolini rotondi da bar dove accomodarsi a gustare coni o coppette: il tutto è sfacciatamente anni ’90, ma anche questo ci piace. Alle pareti ci sono piastrelle a mosaico bianco e azzurro e una grande lavagna dove Martina elenca gli ingredienti: latte fresco di alta qualità, zucchero di canna e zucchero d’uva, farina di semi di carruba; assenti olio di palma ed emulsionanti.

Gelateria Bartocci Roma

All’ingresso due grandi frigoriferi espongono dolci di ogni genere: ci sono i mitici fruttini ripieni di gelato nei gusci di noci, castagne, limoni, fichi, fragole (nella foto sopra). Non mancano torte gelato, tiramisù, zuppe inglesi, cheescake, cannoncini, cassate e cannoli siciliani, tartufi, biscotti con gelato e conetti multigusto. Merita una menzione speciale il salame di cioccolato: ci confessano che lo facevano per mangiarlo a casa, ma era troppo buono per non proporlo agli ospiti della gelateria.

Ma arriviamo al bancone, dove vaschette quadrate e rettangolari di differenti dimensioni espongono (per scelta) a vista i tanti gusti di gelato.

Gelateria Bartocci Roma

Tra le creme troviamo tre tipi di pistacchio: quello con pasta di pistacchi di Sicilia, la Pistacchiosa con granella di pistacchi per chi vuole sentirne i pezzettini sotto ai denti, e i vegan Pistacchio e Nocciola I.G.P. con latte di soia. La proposta continua con Noci e miele, Miele e sesamo, Cassata siciliana, Zabaione al Marsala, Cioccolato fondente Domori qualità Sur del Lago (senza latte) con zeste d’arancia candite e zenzero, Dulche de Leche e Zuppa Inglese. Tante proposte anche tra i sorbetti di frutta tra cui si annoverano Mango e pesca, Mela verde, Frutti di bosco, Banana, Mandarino, Fragola, Limone, Cocco. Particolare l’offerta del cosiddetto “gelato caldo”, ossia di diverse mousse a base di latte e panna vegetale ai gusti Pane e Nutella, Profiterole,  Zabaione, Crema di marroni e Nocciole e miele.

Completano l’ampia offerta i cremolati con frutta fresca di stagione, le brioche che vengono direttamente dalla Sicilia, da farcire con il gelato, le crêpe calde con Nutella, l’American Frozen Yogurt, i centrifugati di frutta e lo yogurt fresco home made a scelta tra Kefir, Greco e Magro, da guarnire con frutta e granelle varie.

Giuseppe e Martina Bartocci a maggio hanno partecipato al Gelato Festival 2017 di Roma, vincendo il premio Miglior Giuria popolare emergenti con il gusto della casa, il Bartoccioso, che è un variegato al cioccolato con crunch di nocciole, meringhe e biscottini. Papà e figlia ci tengono a questo premio, giunto non dall’alto di una cattedra di espertoni del gelato, quale il Premio Giuria Tecnica, ma dalla voce dell’opinione pubblica, dal palato e le pop-papille del vulgo, di tutti quei partecipanti al Festival che al test dell’assaggio hanno prediletto il gusto Bartoccioso.

gelateria bartocci Roma

Gelateria Bartocci, Via Alessandria, 145/147. Tel. 0699695535. Aperto tutti i giorni 9-24 Pagina Facebook

 

Autore

Potrebbe interessarti anche

Nonna Lia Roma, i panzerotti pugliesi dal quartiere Trieste a via Tiburtina fino a San Paolo (e a breve a Ibiza)

Nonna Lia Roma. Si tratta di una novità abbastanza recente, che vi avevamo già anticipato qui. Ma Nonna Lia, panzerotteria di ispirazione pugliese naturalizzata romana da novembre, vuole sfamare più …

Classifiche 1Comments

Pastifici a Roma, i dieci migliori laboratori artigianali di pasta fresca

Pastifici a Roma, i dieci migliori nel 2016. Roma mostra di avere tutta un’altra pasta con i suoi laboratori artigianali pronti a produrre ogni giorno diversi tipi di pasta fresca, …

Platz Grand Bistrot Roma, il nuovo bistrot di Sant’Eustachio

Platz Grand Bistrot Roma, il nuovo bistrot di Sant’Eustachio.  Tel.06 686 4995 Ha aperto il 5 dicembre, Platz, Grand Bistrot. In centro, nella piccola piazza Sant’Eustachio, avvolta dal profumo di …