Design Week 2017 Milano, dieci ristoranti da provare durante il Fuorisalone

Design Week 2017 Milano, dieci ristoranti da provare durante il Fuorisalone

Design Week 2017 Milano. Dal 4 al 9 aprile 2017 torna a Milano il Fuorisalone. Dal Brera Design District a Porta Venezia In Design, il capoluogo lombardo ospita migliaia di creativi e i loro progetti nei distretti cittadini. Ma, tra eventi food e cibo di strada, la domanda rimane la solita: dove si mangia? Ecco allora dieci ristoranti scelti da Puntarella Rossa in cui pranzare e cenare bene (o, perché no, fermarsi per un drink), tra mostre, location e storie in pieno stile Design Week.

Segui  Puntarella Milano su Facebook

PORTA VENEZIA IN DESIGN

The Small

© Michele Mancano

© Michele Mancano

In questo bistrot, che è anche un po’ galleria d’arte e show-room, avrà sede Pasta al nero di seppia Revisited, personale dell’artista e navigatore Godot (il cui vero nome è Maurizio Villani). Uno spazio  nato dall’estro creativo dello stilista Giancarlo Petriglia in cui concedersi un buon piatto italiano in un atmosfera bohémien. Vernissage della mostra previsto per il 4 aprile dalle 18.30 alle 21.

The Small, via Paganini 2, Milano, Tel. 02 20240943, Sito

ISOLA DESIGN DISTRICT

Capra e Cavoli

Capra e Cavoli

Il piccolo giardino al chiuso del quartiere Isola è l’indirizzo perfetto per chi vuole concedersi un pasto 100% vegetale ma anche di pesce (ma scordatevi impiattamenti che vi possano sembrare anche lontanamente familiari e lasciatevi guidare dalle proposte visionarie dello chef Luca Giovanni Pappalardo). Qui trova spazio per la Design Week il progetto Tatuare gli spazi. La nuova decorazione nell’interior design, realizzata da Tideo insieme al Politecnico di Milano. Scuola del design.

Capra e cavoli, via Pastrengo 18, Milano, Tel. 02 87066093, Sito

TRIENNALE DI MILANO

Terrazza Triennale – Osteria con Vista

Terrazza Triennale

La location la dice lunga: un tempio della cultura che per il Fuorisalone viene addirittura considerato un distretto, vista la quantità di mostre che qui avranno luogo. Si tratta della Triennale, con il suo ristorante Terrazza Triennale – Osteria con Vista. Inaugurata in occasione di EXPO 2015, ristrutturando l’originale terrazza della Triennale di Giovanni Mauzio del 1933, questo padiglione in vetro, apribile lungo le pareti, è una location di grande impatto in cui creativi ed appassionati i design considerano tappa fissa durante i giorni del Salone.

Terrazza Triennale – Osteria con Vista, viale Alemagna 6, Milano, Tel. 02 36644340, Sito

PORTA VENEZIA IN DESIGN

Dim Sum

Dim Sum

Un’eccellenza della cucina cinese a Milano. Tra le grandi portate, tanto eleganti quanto goderecce, e le tante tipologia di dim sum, a colpire è il nuovo servizio di piatti firmato da Carlo Samarati (l’interior designer che ha progettato anche gli interni di Dim Sum) e prodotti in esclusiva da Villeroy & Boch: una candida porcellana con linee craquelé color platino. Sempre un piacere gettare un occhio sulla cucina a vista e alle delizie che sfrecciano al suo interno.

Dim Sum, via Nino Bixio 29, Milano, Tel. 02 29522821, Sito

ZONA SANTAMBROGIO

Le Biciclette

Le Biciclette

Uno degli aperitivi più trendy e frequentati di Milano. L’ambiente conviviale e l’arredamento originale fanno di questo Art Bar uno spazio versatile, strutturato come una galleria capace di trasformarsi con abilità. Accanto all’offerta food and beverage, qui viene da sempre dato spazio ad artisti emergenti della pittura, della fotografia, della digital-art, della street-art e moda. Durante il Fuorisalone non possono mancare le installazione di giovani designer.

Le Biciclette, via Torti 2, Milano, Tel. 02 58104325, Sito

VENTURA LAMBRATE

Bar Basso

© Delfino Sisto Legnani

© Delfino Sisto Legnani

Più che un bar un’istituzione per i designer di tutto il mondo che qui, durante la Design Week, stazionano regolarmente ogni sera. Qui è nato il Negroni sbagliato. Come racconta il titolare Maurizio Stocchetto, figlio del fondatore Mirko, tra i clienti che ne hanno fatto una tappa fissa per creativi si annoverano nome come James Irvine, Mark Newson, Jasper Morrison, Kostantin Grcic, Thomas Eriksson, Emmanuel Babled e tanti altri.

Bar Basso, via Plinio 39, Milano, Tel. 02 29400580, Sito

ISOLA DESIGN DISTRICT

AngoloMilano

AngoloMilano

Un’autentica trattoria milanese con una marcia in più. In un’atmosfera gioviale, questo ampio ristorante su due piani propone un menu fatto di grandi classici milanesi e italiani, molto gettonato lo gnocco fritto con i salumi. Ma AngoloMilano è una vera e propria fucina di iniziative che propone serate gastronomiche a tema (anche di portate etniche), corsi di cucina, incontri di arte, serate musicali. Periodicamente si svolgono personali di artisti emergenti. Durante la Design Week è possibile vedere alle pareti le opere del giovane pittore vigevanese Dario Moretti.

AngoloMilano, via Boltraffio 18, Milano, Tel. 02 683116, Sito

BRERA DESIGN DISTRICT

Sushi B

Sushi B

Nel cuore di Brera si trova un ristorante d’alto profilo che propone piatti creativi di sushi e sashimi firmati dallo chef Niimori Nobuya. Della stessa proprietà di Pasta B, Sushi B è un’indirizzo sicuro per una clientela modaiola e si presenta al Fuorisalone con staff e menu rinnovati. Curati nel dettaglio anche i fantasiosi drink. Nell’area esterna, di grande eleganza, si trova il grande giardino verticale.

Sushi B, via Fiori Chiari 1, Milano, Tel.  02 89092640, Sito

VENTURA LAMBRATE

Trattoria Bertamé

Bertamé

Accanto all’omonima officina meccanica, storica attività del capoluogo lombardo, questa trattoria propone un menu italiano verace con impiattamenti sempre curati. Ma Bertamé è molto di più, è uno spazio polivalente in cui, se non hai l’auto e non devi pranzare, puoi comunque dedicarti allo shopping al Be More, in via Lomonaco 15, il negozio di design e complementi d’arredo della stessa proprietà.

Trattoria Bertamè Milano, via Lomonaco 13, Milano, Tel. 02 26684166, Sito

TORTONA DESIGN WEEK

Enrico Bartolini MUDEC

Enrico Bartolini Mudec

All’interno del MUDEC si trova il ristorante di Enrico Bartolini, chef 2 stelle Michelin. Una location di prestigio ed un’offerta gastronomica contemporary classic basata sui principi dell’intraprendenza, della ricerca, dell’equilibrio e dell’innovazione. Ma lo chef, dal 4 al 9 aprile 2017, sarà impegnato anche in un altro progetto, sempre nel distretto Tortona Design Week: presso l’Opificio 31 declinerà la propria cucina per la prima volta in versione street food, proponendo ogni giorno panini gourmet e bomboloni alla crema, parmigiana di melanzane e tortellini alla crema di latte, risotto e vitello tonnato.

Enrico Bartolini MUDEC, via Tortona 56, Milano, Tel. 02 84293701, Sito

Autore

Potrebbe interessarti anche

Ristoranti nei musei: da Colbert Roma al Castello di Rivoli a Torino, l’arte in tavola

Ristoranti nei musei, Colbert e gli altri. Un tè con scones alla National Gallery o un foie gras al Centre Pompidou? A Londra e Parigi le opere d’arte si ammirano …

Recensioni 0 Commenti

Tagliabrodo Milano: zuppe componibili e vasetti gourmet in Via Solari

Tagliabrodo Milano, Tel. 02.84963176, zona Sant’Agostino. La filosofia di Tagliabrodo è quella di proporre piatti di ottima qualità con ingredienti freschi e stagionali. La ricerca della chef Anna Brambilla parte dalla stagionalità …

Recensioni 0 Commenti

Trattoria Trombetta Milano, Giancarlo Morelli à porter in Porta Venezia

Trattoria Trombetta Milano tel. 02 35941975.  Là dove per un tempo sorgeva il bar trendy Indaco, ora si trova una trattoria che proprio una trattoria non è. Si tratta piuttosto di …