‘Proiettile babà’ Poppella a Napoli, la risposta della pasticceria contro la criminalità

‘Proiettile babà’ Poppella a Napoli, la risposta della pasticceria contro la criminalità

Proiettile babà Poppella a Napoli, la risposta della pasticceria contro la criminalità. Parola d’ordine: #poppellanonmolla. L’hashtag più sentito a Napoli in questi giorni parla di un episodio di cronaca nera che riguarda la più famosa pasticceria del Rione Sanità, quella che con i suoi “fiocchi di neve” – briochine morbidissime farcite con una delicata crema di latte e ricotta – ha conquistato tutta la città, e non solo.

napoli-spari-contro-pasticceria-poppella

Appena qualche giorno fa, infatti, in pieno giorno, qualcuno ha crivellato di colpi le vetrine di Poppella, incrinando quel clima di serenità che in tanti cercano di conquistare, faticosamente e giorno dopo giorno, in uno dei quartieri più difficili di Napoli.

napoli-pasticceria-poppella-demagistris-grasso

Un episodio che però non è riuscito a danneggiare la storica pasticceria, oggi diretta da Ciro Scognamiglio, terza generazione dei Poppella: fin da subito, infatti, grazie soprattutto ai social, è partita la gara di solidarietà nei confronti dell’inventore dei “fiocchi”, e in tantissimi, clienti abituali, personalità e turisti, hanno affollato lo storico locale di via Arena alla Sanità.

proiettilebabà-pasticceriapoppela

Lì, oltre alle briochine che hanno conquistato tutta la Campania, hanno potuto assaggiare il nuovo dolce che Poppella ha inventato per l’occasione: il “proiettile babà”, ovvero dei babà a forma di proiettile, ma dal cuore morbido di crema fiocco e cioccolato. Proprio così: la risposta a quanti hanno cercato di intimidire una delle bandiere del Rione, nel tentativo di riaffermare un’egemonia che evidentemente comincia a vacillare, è stata creare un nuovo dolce.

Una risposta che dice tanto della consuetudine di reagire a crimini e soprusi tipica dell’ironia napoletana. Un po’ come quando, durante la rivoluzione portoghese dei garofani del 1974, in un acceso clima di repressione imposto dal regime dell’epoca, si rispose ai proiettili infilando un fiore in ogni fucile. A Napoli, per rispondere alle imposizioni, niente fiori, ma tanti, tanti babà, perché…#poppellanonmolla.

Pasticceria Poppella, via Arena alla Sanità 24, Napoli. Tel. 081 455309. Pagina Facebook

Autore

Potrebbe interessarti anche

Pastiera a Napoli per Pasqua: cinque pasticcerie dove comprare la migliore

Pasqua 2014 a Napoli. In città il periodo pasquale è una sfida senza fine tra la pastiera e il casatiello (torta salata tipica della Campania con sugna, salame, cicoli, pecorino, provolone, uova e chi ne ha più ne metta). Ora …

I migliori “torroni dei morti” di Napoli: da Silva a Poppella, agli storici Gay Odin e Carraturo

I migliori “torroni dei morti” di Napoli. Se la parola “torrone” vi evoca dita appiccicose e croccantezza omicida per i denti, dimenticate tutto ciò: il torrone napoletano “dei morti” è …

Le migliori zeppole di San Giuseppe a Napoli: da Ranaldi a Bellavia, da Pintauro a Poppella

Le migliori zeppole di San Giuseppe a Napoli. Se San Valentino ha il suo “bacio”, la Festa della donna la sua mimosa, la Festa del papà, che si festeggia il 19 …