Pacifico a Roma, il ristorante peruviano di Milano arriva a Palazzo Dama

Pacifico a Roma, il ristorante peruviano di Milano arriva a Palazzo Dama

Pacifico a Roma, il ristorante peruviano di Milano presto nella Capitale. A due anni dall’apertura, e dal grande successo, di Pacifico in via della Moscova a Milano, è prevista per febbraio 2017 una nuova apertura del giovane chef peruviano (qui tutto su Pacifico a Milano). Ceviche con leche de tigre, tiraditos, dim sum e anticuchos  potrebbero presto sedurre Roma  in una nuova e inaspettata location. In Italia sarebbe la seconda sede firmata #wearepacifico e indiscrezioni rivelano che i piatti prenderanno vita nelle cucine di Palazzo Dama, a due passi da piazza del Popolo. Il 5 Star Luxury hotel, infatti, ospita il noto night club parigino glam Raspoutin, ma manca ancora di un ristorante alla sua “portata”.

pacifico

Il menu sarà probabilmente un gemello eterozigote della sua versione milanese ma ancora non c’è certezza sui prezzi, forse in aumento rispetto a quelli del fratello maggiore. Nella sede milanese di via San Marco, variano tra i 18 euro del “causa olivo”, a base di polpo, olive Kalamata, patate e avocado ai 32 euro del tiradito wagyu, tataki di carne con chimichurri e aglio nero.

jaime_pesaque

Lo chef Jaime Pesaque è capace di affermarsi nuovamente da 17 anni in luoghi e tempi diversi, al passo con l’evoluzione e a braccetto con la cultura peruviana che l’ha messo al mondo. È grazie alla storia della sua vita, in parte trascorsa nella cucina dei Fratelli Roca, che ingredienti essenziali, come la cancha peruana (mais a chicco grosso), diventano primi attori. Pesaque in questa occasione ha creato un tempio di sapori asiatici facendolo battere come il cuore della vita mondana milanese.

Il ceviche (o cebiche), l’ormai noto pesce crudo e marinato, rimane in testa alla classifica dei piatti più gettonati nel mondo e il giovane cuoco, astutamente, batte il ferro finché caldo; calibra sapori con pochi elementi senza alterarne gli equilibri. Nelle tre versioni in carta a Milano è il leche de tigre che muta e ne rende ogni versione unica, tre forme di marinatura: asiatica, clasica e de chirimoya, da cui nascono rispettivamente il ceviche chifa, il ceviche puro e, appunto, il ceviche chirimoya (22, 23, 26). Il brodo di pesce o crostacei, in peruviano “caldo”, viene unito al succo di lime o limone creando così il vero latte di tigre, la culla dove il pesce rigorosamente fresco, assorbirà tutti i sapori. Sono le spezie, le cipolle e il semprerosso aji (peperoncino) che daranno al piatto ogni volta una nuova occasione per mantenersi unico.

pacifico roma

 Ristorante peruviano Pacifico, prossima apertura a Roma, Palazzo Dama

Autore

Potrebbe interessarti anche

L’Arrosticinaro a Roma: nuova apertura in via di Pietralata, che si candida a patria dell’arrosticino

Nuove aperture: l’Arrosticinaro a Pietralata. Il locale di ispirazione abruzzese che ha la sua sede storica in un casaletto su via Nomentana al 1051, da qualche mese ha aperto un …

Liberty Milano, nuovo look e taglio internazionale per il ristorante creativo di Andrea Provenzani

Liberty Milano. Certo, Il Liberty è da sempre considerato uno dei più rinomati ristoranti creativi ma a Milano è anche sinonimo di tradizione, di piatti che sanno esprimere tutta la …

Carlo e Camilla in Segheria a Milano, il bartender Filippo Sisti: “Vi racconto la mia cucina liquida”

Carlo e Camilla in Segheria Milano, il bartender Filippo Sisti e la sua “cucina liquida”. La cucina incontra il bar nel tempio delle nuove miscelazioni. Filippo Sisti ordina i suoi chutney, allinea …