Platina Milano, il regno della pasta fresca in Porta Venezia (da asporto o per aperitivo)

Platina Milano, il regno della pasta fresca in Porta Venezia (da asporto o per aperitivo)

Platina Milano. Ha aperto da poco in quel di Porta Venezia, più precisamente in via Lecco 18, Platina, localino informale che accompagna sempre il proprio nome con lo slogan immagina la pasta.

Platina Milano-Torchio

E da immaginare c’è ben poco, tra il verde dell’insegna che allude al biologico e il grande bancone in vetro dove sono esposte conchiglie, fusilli, spaghetti di ogni genere e colore trafilati al bronzo.
Sì, perché Platina Milano è innanzitutto una sorta di boutique della pasta fresca, con laboratorio a vista dalla vetrina proprio accanto a quella d’ingresso, dove si può acquistare appena uscita dal torchio oppure già cucinata secondo le proposte dello chef, con una predilezione per la dieta mediterranea.

Platina Milano-Tavoli

La sala gialla, con il suo arredamento essenziale di tavoli in legno naturale, è accogliente e riesce nel suo intento di fondere le due identità di bottega gastronomica e ristorante, crea anzi un ibrido: un bar dedicato al simbolo dell’alimentazione nostrana. Basti pensare che uno degli appuntamenti di spicco di Platina Milano è il Pasteritivo, aperitivo a base di degustazione di pasta in diverse varianti, cocktail oppure vini di pregio.

platina milano pasta

Per pranzo o cena (il locale è aperto tutti i giorni dalle 12 alle 24), si può scegliere tra i maccheroncini di kamut bio semifreddi con verdure miste, uovo sodo e mozzarella di bufala; speghettoni alla chitarra al limone e curcuma con cozze e vongole; tagliatelle al prezzemolo con totani, pomodorini e zucchine; caserecce con salsa di ciliegino e stracciatella; speghettoni alla chitarra allo zenzero con salmone e salsa di ciliegino; tutti proposti a 10 euro.

Platina-Milano spaghetti fiore di zucca

A 12 euro trovate alcuni primi, come paccheri di kamut bio con salsa di pecorino romano Dop e noci e gli spaghettoni alla chitarra all’uovo con fiori di zucca, ricottina di bufala e salsa di ciliegino.
Oltre all’insalatona con mozzarella di bufala, pomodorini, tonno e olive nere (9 euro), pochi, ma abbondanti e gustosi, i secondi nel menu (entrambi a 15 euro), anche perché, di norma, qui si ordina una sola portata: una tartare di salmone primavera o una tartare di manzo con pere e scaglie di grana.
Anche tra i dolci la scelta è ristretta e furbamente giocata sui cavalli di battaglia homemade cui è difficile dire di no: il tiramisù o la mousse al cioccolato (a 5 euro).
Platina Milano è un’offerta nostrana, sana e decisamente appagante, nello sbilanciato oceano di all you can eat e nipponici autentici, che dilaga tra Corso Buenos Aires, Porta Venezia e in tutta Milano.
Con il plus di un menu tranquillamente definibile come indicativo, poiché i sughi, con la consulenza dei ragazzi in sala, possono essere l’accompagnamento di un impasto o un formato differente da quello proposto.

Platina immagina la pasta, via Lecco 18, Milano. Tel. 02 2952 2711 Sito

Autore

Potrebbe interessarti anche

Taccas Milano, sapori e atmosfere della Sardegna in Porta Venezia

Taccas Milano Tel. 02 87075448. In quel di Porta Venezia, più precisamente in via Tadino 4, il B Next, locale minimal che da sempre proponeva piatti sardi, ha cambiato nome e …

Brunch Milano novembre 2015, i migliori ristoranti per il weekend

Brunch Milano novembre 2015, sabato 21 – domenica 22

Serge Milano, in Duomo cannoncini espressi farciti con creme e cioccolato

Serge Milano. A pochi passi dal Duomo, precisamente in via Mazzini 8, c’è una nuova pasticceria che sta attirando fin dai primi giorni d’apertura una buona clientela di curiosi e …