Mostò Roma, l’enoteca che mancava al Flaminio

Mostò Roma, l’enoteca che mancava al Flaminio

Mostò Roma. Del progetto si parla da tempo e i protagonisti sono noti: Ciro Borriello, già maitre all’Acquolina (non ha seguito Giulio Terrinoni nel suo nuovo Per me) e Pasquale (Paky) Livieri, del Sorì di San Lorenzo. Ora eccola qui, aperta e pulita, pronta ad accogliervi al ritorno dalle ferie. Il progetto fa simpatia e la bravura del due partenopeo trapiantato a Roma è giù una garanzia. Per ora non ci convince del tutto l’ambiente, ma la varietà e la qualità dei vini è ottima e aspettiamo di vedere come evolverà nei prossimi mesi.

Oggetto sconosciuto

mostò a roma

Mostò Roma, enoteca  al Flaminio

Mostò è un’enoteca e tapas bar con una predilezione per vini naturali, con molte etichette francesi, e qualche piatto di accompagnamento. Una formula simile a quella di Litro, a Monteverde (che ha il vantaggio di uno spazio all’aperto, che qui non c’è). Mostò si trova al Flaminio, vicino al Maxxi, in una zona decisamente sprovvista di buoni indirizzi.

mostò a roma

Mostò Roma. Un locale unico, diviso in due parti, con un ingresso che prevede il bancone e un paio di tavolini. In fondo, leggermente sopraelevato, lo spazio con gli scaffali delle bottiglie, tre tavolini e un tavolo lungo sociale.  Il locale a prima vista, soprattutto quando non è pieno, appare un po’ troppo spartano e freddo. Impressione probabilmente data dall’uso dei materiali e degli spazi: l’ingresso appare un po’ spoglio, lo scaffale dei vini è di metallo, come le sedie e il tavolone. Il pavimento è di formica. Bello il bancone di legno. Probabilmente basta pochi accorgimenti per riscaldare l’ambiente e farlo diventare meno ingessato.

mostò a roma

In menu (non ci sono piatti cucinati perché non c’è la canna fumaria), troviamo panzanella cozze e pecorino 6, il buon tagliere di formaggi e salumi che vedete qui sopra (15), variazione di crostini (6), tartare di manzo (12), carpaccio di manzo con salsa alla diavola (7), bulgur con mazzancolle e verdurine (8), club sandwich salmone e avocado (7), panino con baccalà (8).

mostò a roma

Oltre ai dessert (7 euro), conviene farsi un ultimo bicchierino di vino, per approfittare delle molte etichette disponibili. E magari farsi una chiacchiera con Ciro e Paki per scoprire qualche nuovo vino.

Mostò Roma, viale Pinturicchio 32, Roma. Tel. 392 257 9616

Enoteche e Wine bar a Roma

Autore

Potrebbe interessarti anche

Nuove aperture Roma febbraio 2016: Belli al Trionfale, Banco a Trastevere, Mammò, Officine naturali, Fiore e Jimmy Jus

Nuove aperture Roma febbraio 2016. Nuovi ristoranti e locali, in attesa della primavera. Il Belli raddoppia al Trionfale, Banco conquista anche Trastevere, antiche macellerie lasciano spazio a paninerie gourmet, come Mammò, e …

Gran novità, la Trattoria del Pesce

Ti accoglie un maitre un po’ dandy con pantoloni scozzesi e foulard vezzoso. Uno che quando arrivi, ti apre il tovagliolo e te lo squaderna geometricamente sulle gambe. Poi ti …

Marzapane al Caffè dell’Opera Roma, i crudi e i fritti di Alba Esteve Ruiz nel dehor del teatro

Marzapane al Caffè dell’Opera Roma, arriva la Crostaceria firmata Alba Esteve Ruiz. Il nuovo progetto della chef spagnola parte sabato 16 luglio nel dehor del Teatro dell’Opera di Roma. Un’occasione per mangiare …