Luca Manfè e il suo frico vincono Masterchef Usa. E Bastianich lo incorona

Luca Manfè e il suo frico vincono Masterchef Usa. E Bastianich lo incorona

luca manfè

Luca Manfè, il frico e Masterchef Usa. Il friulano ce l’ha fatta: l’unico italiano ad avere mai partecipato al programma oggi è il nuovo MasterChef d’America. Trentun anni, di Aviano, Luca Manfè vive da 10 a New York, dove lavora come manager di ristoranti. Un lungo viaggio l’ha portato a conquistare lo show di cucina più famoso al mondo: prima un tentativo nella passata stagione, subito svanito per un fegato alla veneziana riuscito non troppo bene. Ma Gordon Ramsey, uno dei tre giudici assieme a Joe Bastianich e Graham Elliot, gli chiede di tornare.

Le puntate della quarta stagione vanno in onda negli States dal 22 maggio all’11 settembre 2013. E Manfè è una macchina da guerra: sicuro di sé, impara e migliora settimana dopo settimana. I progressi sono impressionanti, stupiscono concorrenti e giudici. Forse all’inizio nessuno avrebbe scommesso su questo “young man” che viene dalla ristorazione di sala, con quell’accento spiccatamente italiano, quei vestiti sempre eleganti e quell’esuberanza sincera. E invece, eccolo lì: in finale affronta Natasha Crnjac, americana di talento di San Diego, 26 anni, di professione casalinga. Nella sfida a due, Manfè ci è arrivato proprio grazie al frico, il piatto tipico della cucina friulana.

In trasmissione ci sono anche la moglie Cate con la sorella Milena e il papà Ferruccio volati nella notte dall’Italia. Ed è l’exploit finale: Luca prepara un antipasto di fegato d’anatra, un brasato di costolette di manzo con glassa di tamarindo e aceto balsamico e una panna cotta di basilico con marmellata di pomodori. Si stappano gli spumanti: Luca Manfè, from Aviano, è MasterChef Usa. Di lui Bastianich ha detto: «Luca è molto bravo. Nel corso delle puntate siamo diventati amici. Penso sia un valido portabandiera della cucina e della cultura friulana nel mondo, a partire da New York».

© Il Fatto Quotidiano / Puntarella Rossa

Autore

Potrebbe interessarti anche

Dieta mediterranea: è la pasta al pomodoro il piatto principe per i giovani italiani

Un piatto di pastasciutta, una pizza margherita con tanto basilico, una fetta di pane fresco con un filo d’olio di oliva extravergine. Tutti alimenti che nell’immaginario evocano la dieta mediterranea, il nostro …

Una giornata perfetta di mezz’estate

Metti un giorno di mezz'estate a Roma, da soli o quasi. Un risveglio lento, senza il vociare dei vicini, con la luce pigra che filtra dalle persiane socchiuse. Uno sbadiglio …

Brunch Milano novembre 2015, i migliori ristoranti per il weekend

Brunch Milano novembre 2015, sabato 21 – domenica 22