Panini a Testaccio, Mordi e vai (e torni)

Panini a Testaccio, Mordi e vai (e torni)

A Testaccio vai da Mordi e Vai. E poi ci torni. Nel cuore del popolare quartiere romano a luglio ha traslocato lo storico mercato del rione. A molti il nuovo mercato non è piaciuto e in effetti l'impatto visivo da centro commerciale non aiuta. Noi ci siamo andati soprattutto per seguire l'eco che circonda i panini di Sergio Esposito e signora al box n. 15. Panini che hanno ottenuto già l'attenzione di molti appassionati noti e meno noti (tra i primi, Jonathan Nossiter) e anche di foodies stranieri (vedi Gina Tringali e Katie Parla).  Il box lo riconosci subito: il banco è circondato da una piccola folla di clienti. Ordinano il  panino e subito lo azzannano, con un bel sorriso stampato in faccia.


Comprensibile, considerato che l’offerta è ampia e costi bassi. I panini costano tra i 3 e i 4 euro e a suggerirvi le specialità del giorno ci pensano direttamente i signori Esposito. A noi è andata di lusso e ne abbiamo gustato uno con l’allesso (carne rigorosamente di scottona), uno con scaloppine al vino bianco e cicorietta ripassata, uno con bocconcini di vitella e funghi e due (si, due) con l’allesso alla picchiapò. Tutti preparati velocemente ma con cura per il risultato ideale di un panino mangiato al volo ma con gusto.

Non ci siamo fatti mancare l’altro cavallo di battaglia di Mordi e Vai: trattasi delle deliziose polpette d’allesso battuto della nonna. Affrettatevi a chiederle, perché qualche buongustaio ne ordina direttamente sacchetti da dieci o più per poi scomparire dietro l’angolo a divorarle prima di arrivare a casa. Insomma, il box dei panini del nuovo mercato di Testaccio è perfetto per una pausa pranzo rapida, buona ed economica. 


Mordi e Vai, Nuovo Mercato Testaccio, Lato Via B. Franklin 12 E, Box n. 15, Roma, Tel: 339 1343344, sito: www.mordievai.it

Autore

Potrebbe interessarti anche

Supplì festival a Roma, bufala o marketing? (comunque, ce lo meritiamo)

Supplì festival bufala? Licenziate i vostri social media editor, mandate a casa uffici stampa e addetti marketing. Non ce n’è bisogno, davvero. Son soldi sprecati. Perché, in fondo, gli italiani …

Gatsby Cafè Roma, piazza Vittorio risorge con un bistrot-cappelleria a tre piani

         Gatsby Cafè Roma, piazza Vittorio Finalmente una buona notizia per il quartiere Esquilino e per piazza Vittorio: una delle piazze più belle di Roma dove, misteriosamente, da anni non si …

Dove mangiare all’aperto a San Lorenzo a Roma: da Ferrovecchio fino a Soul kitchen

Mangiare all’aperto a San Lorenzo a Roma. San Lorenzo, quartiere caro agli studenti e colmo di locali, birrerie e cornettari assaltati la notte, offre un panorama gastronomico non da poco, che fa dimenticare …