Un panino a Roma? Ecco la Top five

Un panino a Roma? Ecco la Top five

AGGIORNAMENTO

I cinque migliori panini di Roma 

 

"Un bicchiere di vino con un panino, la felicità" cantava qualcuno. Sarà, c'è da dire però che il panino freddo della pausa pranzo di solito mette tristezza. Staremo sbagliando panino? E allora proviamo a cambiarlo, scegliendo però uno dei migliori panini di Roma. Ecco la nostra classifica di cinque tra le migliori paninoteche romane, nelle diverse categorie. Take away, notturne e a domicilio fino al parco, ce n'è per tutti i gusti. Per una volta, rinunciamo all'aria di parmigiano sifonato in crosta, al capitone laccato e alla compressione di pasta e fagioli e mangiamoci un bel panino come si deve.

1)  Tricolore

Panini gourmet  al Tricolore, l'ormai celeberrimo laboratorio-panetteria di via Urbana, rione Monti. Baguette con culatello di Zibello, pane di patate e polpo, pane al nero di seppia con salsiccia di tonno, ma anche hamburger e hot dog, pensati per un take away e rigorosamente  preparati con pane a lievitazione naturale a base di  farine biologiche. Piccoli capolavori, belli da vedere e ottimi da mangiare (e ben costosi, com'è noto).
Prezzi: da 5 a 13 euro

Tricolore, via Urbana, 126 tel. 06.88976898. Sito

2) Food on the road

Vi raggiungono a casa, in ufficio o anche  al parco, basta chiamare e ordinare. Utilizzano solo il pane dell’Antico Forno del Ghetto di Urbani. L’osso, il tipico panino del ghetto, i panini morbidi e le pita arabe, tutti rigorosamente con olio extra vergine di oliva e senza grassi animali.  Farciti con carni pregiate ma anche vegetariani o senza glutine. Qui si privilegiano alimenti biologici. Sono confezionati esclusivamente con materiali a basso impatto ambientale.
Prezzi: da 3 a 12 euro

Food on the road,  via del Monte delle Capre 33, Tel 06-94537211 Sito

3) Opulentia

Un piccolo localino nel cuore del Pigneto, dove potrete trovare pizze bianche farcite, dolci e salate, per uno spuntino veloce. Da quella tradizionale con prosciutto e mozzarella, a quelle più particolari, con patate, tonno, maionese e fagiolini o rucola e stracchino.  Il tutto accompagnato da una buona selezione di birre artigianali.
Prezzi: da 3 a 5 euro

Opulentia, via Ascoli Piceno, 44 tel 3392124152

4) Duecentogradi

Panini creativi al Duecentogradi. Il pane viene prodotto appositamente da un forno che ne cura la lavorazione preliminare e  la cottura effettiva viene ultimata solamente all'interno del locale, proprio alla cottura di 200°. Oltre sessanta tipi di panini che prendono il nome da alcune delle più famose piazze di Roma. Barberini, Campo Marzio, Bologna e così via, per avere le più svariate combinazioni di ingredienti. Aperto fino a tarda notte è l'ideale per gli attacchi di fame lunari.
Prezzi: da 4,50 a 6 euro

Duecentogradi, piazza Risorgimento, 3 Tel 06.39754239

5) Capitan Paninok

Non è facile stabilire quale sia il miglior zozzone di Roma, ma bisogna prendere atto che Capitan Paninok è uno dei più famosi. Sopravvissuto all'apertura del Burger King sulla strada di fronte, è il porto d'approdo dei tiratardi romani. Capitan Paninok, aperto fino alle 5 del mattino, propone una varietà di panini espressi e assortiti capaci di placare la fame chimica.
Prezzi: da 3,50 a 5 euro

Capitan Paninok, Via del Porto fluviale, 3/e tel 346.2136655

Sei iscritto alla nostra pagina fan di Facebook? E alla newsletter (in alto sulla homepage)? Se ti iscrivi avrai tutte le news e gli eventi Puntarella in anteprima e il Meglio della settimana!

Autore

Potrebbe interessarti anche

Pourquoi pas Milano, vera tartare francese e Croque Monsieur come à Paris in corso Garibaldi

Pourquoi pas Milano. Brasserie Café Restaurant. Tel. 02 8053160. In una Milano che sta riscoprendo la nouvelle cuisine e la pasticceria francese (come la recente apertura di L’Éclair de Génie), ha aperto in corso Garibaldi …

Recensioni 4 Commenti

Mama eat, Napoli a Trastevere

Cominciamo dalla fine. Arriva a tavola il solito piattino con il biglietto da visita del ristorante e il preconto. Lo fotografiamo di nascosto pensando, “eccola là (pron. eccaallà), ‘n artro …

  • non vedo l'ora di provare le specielità di Tricolore, deve essere una bella esperienza, al più presto provvederò…

  • cico

    Ma burro e Alici no?